L’Ambrì torna al successo
I biancoblù espugnano l’Hallenstadion grazie alla doppietta di Perlini
Redazione
L’Ambrì torna al successo
© CdT/ Chiara Zocchetti

È finito il digiuno dell’Ambrì. I leventinesi, con Östlund tra i pali, si impongo 3-2 in casa dello Zurigo. Decisiva la doppietta realizzata da Brendan Perlini.

Nessuna rete
Nei primi dieci minuti Östlund è chiamato più volte all’intervento e l’estremo difensore si fa trovare pronto, respingendo i tentativi di Rautiainen, Bodenmann e Riedi. I biancoblù si creano invece l’occasione migliore in ‘boxplay’, ma Müller non riesce a concretizzare un invitante due contro uno. Nel finale di frazione per i padroni di casa ci prova ancora Trutmann. Il risultato però non si sblocca e le due squadre vanno alla prima pausa sul risultato di 0-0.

Segna Andrighetto
A metà del periodo centrale, dopo i tentativi di Sigrist da una parte e di Müller dall’altra, lo Zurigo sblocca il punteggio grazie ad Andrighetto. Il ‘Top scorer’ dei Lions, in situazione di inferiorità numerica, ruba il disco a Perlini nel terzo di difesa leventinese e batte Östlund, siglando la rete dell’1-0 in ‘shorthand’. I biancoblù, costretti a rimontare, si costruiscono un’ottima opportunità con Flynn, ma il ‘backhand’ dello statunitense termina a lato.Tocca quindi ai padroni di casa sfiorare il punto del raddoppio. Il gol però non arriva e dopo quaranta minuti il punteggio è dunque di 1-0.

A metà del terzo periodo l’Ambrì ottiene la rete dell’1-1: Perlini, che già aveva avuto una grossa ‘chance’ in precedenza, si invola da solo contro Flüeler e lo supera, realizzando il suo primo gol in maglia biancoblù. Al 56’ un clamoroso errore di Berni permette agli ospiti di portarsi in vantaggio; il difensore fa rimbalzare il disco sul gambale del proprio portiere e il ‘puck’ termina in porta. Trascorrono appena due minuti e i leventinesi allungano. Flynn pesca Perlini e il numero 96 mette a segno la personale doppietta. A 44 secondi dalla fine i Lions accorciano le distanze con Noreau, ma l’Ambrì resiste fino alla terza sirena, imponendosi così per 3-2

Tabellino:

ZSC Lions- HC Ambrì Piotta 2-3 (0-0) (1-0) (1-3)
Reti:
30’37’’ Andrighetto (in 4 c. 5!) 1-0; 50’02’’ Perlini (Kneubuehler, I. Dotti) 1-1; 56’ Fischer 1-2; 58’08’’ Perlini (Flynn) 1-3; 59’16’’ Noreau (Rautiainen, Bodenmann, in 6 c. 5) 2-3
Arbitri:
Hebeisen e Salonen (Obwegeser e Kehrli)
Penalità: 4x2’ contro Zurigo; 3x2’ e 2’ +10’ (Fohrler) contro Ambrì
Zsc Lions: Flüeler; Noreau, C. Marti; P. Baltisberger, Geering (C); Trutmann, Berni; Morant; Lasch, Andrighetto, Rautiainen; Sigrist, Krüger, Bodenmann; Riedi, Diem, Prassl; Hayes, Schäppi, Pedretti; Allenatore: Grönborg
Ambrì-Piotta: Östlund; Hächler, Fischer; Fohrler, I. Dotti; Ngoy, Z. Dotti; Pastori; Kneubuehler, Flynn, Perlini; Zwerger, Müller, Nättinen; Grassi (C), Novotny, Cajka; Trisconi, Kostner, Mazzolini; J. Neuenschwander; Allenatore: Cereda

Classifica Lna:
1. Zugo 37/84; 2. Zurigo 40/74; 3. Friborgo 40/74; 4. Lugano 37/61; 5. Losanna 32/59; 6. Ginevra 33/59; 7. Davos 40/59; 8. Bienne 37/56; 9. Rapperswil 41/42; 10. Ambrì-Piotta 37/37; 11. Berna 32/34; 12. Langnau 38/27

  • 1