Il Ginevra non lascia scampo all’Ambrì
I granata si impongono con un netto 5-0 nella sfida delle Vernets
di Thomas Schürch
Il Ginevra non lascia scampo all’Ambrì
© CdT/ Chiara Zocchetti

Quarta sconfitta consecutiva per l’Ambrì. Gli uomini di Cereda, con Ciaccio tra i pali, sono stati superati 5-0 dal Servette, scivolando al decimo posto in classifica.

Passano le Aquile
Dopo 04’10’’, alla prima vera occasione da gol, il Ginevra sblocca il punteggio grazie a Le Coultre, ben imbeccato nella circostanza da Omark. L’Ambrì prova a reagire e si rende pericoloso in ‘powerplay’, ma il tentativo di Dal Pian non va a buon fine. Sul fronte leventinese l’opportunità migliore se la costruisce poi Perlini al 15esimo con un bello spunto individuale. Il pareggio però non arriva e al 17’56’’ sono i padroni di casa a raddoppiare. Il marcatore è Asselin, a segno in situazione di cinque contro tre. Nel finale di frazione ci prova Cajka, ma Descloux non si lascia sorprendere e le due squadre vanno dunque alla prima pausa sul risultato di 2-0.

Fehr scava il solco
In avvio di periodo centrale l’Ambrì beneficia di una superiorità numerica, ma sono i romandi a trovare nuovamente la via del gol al 24’31’’: Fehr si invola da solo verso Ciaccio e supera l’estremo difensore biancoblù realizzando la rete del 3-0 in ‘shorthand’. Seguono nuove penalità da ambo le parti ed è ancora il Ginevra a colpire in ‘powerplay’. Omark si libera con una pregevole giocata individuale e serve a Fehr (doppietta) il disco del 4-0. A due minuti dalla seconda pausa Mazzolini sfiora il gol, ma Descloux si salva deviando il ‘puck’ sul palo. Tocca poi a Omark colpire un ‘ferro’. Si tratta dell’ultimo squillo del periodo centrale, che si conclude sul punteggio di 4-0.

Malgrado le buone opportunità capitate a Fora e a Flynn in avvio di terzo tempo, i leventinesi non riescono a battere l’estremo difensore granata e tocca così a Miranda, al 48’42’’, siglare il gol del definitivo 5-0 finale.

Tabellino:

Ginevra-Servette HC-HC Ambrì Piotta 5-0 (2-0) (2-0) (1-0)
Reti:
04’10’’ Le Coultre (Omark) 1-0; 17’56’’ Asselin (Fehr, in 5 c. 3) 2-0; 24’31’’ Fehr (in 4 c. 5!) 3-0; 34’25’’ Fehr (Omark, Asselin, in 5 c. 4) 4-0; 48’42’’ Miranda 5-0
Arbitri:
Lemelin e Mollard (Schlegel e Burgy)
Penalità: 5x2’ contro Ginevra; 6x2’ contro Ambrì
Ginevra-Servette:
Descloux; Jacquemet, Völlmin; Karrer, Le Coultre; Mercier, Kast; Simons; Rod (C), Richard, Vermin; Miranda, Winnik, Omark; Moy, Fehr, Asselin; Berthon, Smirnovs, Vouillamoz; Patry; Allenatore: Emond
Ambrì-Piotta: Ciaccio; Hächler, Fischer; Fora, Z. Dotti; Fohrler, Pezzullo; Ngoy; Kneubuehler, Flynn, Perlini; Zwerger, Cajka, Incir; Grassi (C), Novotny, Müller; Trisconi, Kostner, Mazzolini; Dal Pian; Alleantore: Cereda

Gli altri risultati di serata:
Losanna Bienne 2-3
Berna-Zugo 1-2
Rapperswil-Zurigo 5-4

Classifica Lna:
1. Zugo 42/98; 2. Zurigo 43/76; 3. Friborgo 43/76; 4. Ginevra 40/73; 5. Lugano 42/70; 6. Losanna 39/68; 7. Bienne 42/65; 8. Davos 43/65; 9. Rapperswil 44/46; 10. Ambrì-Piotta 43/44; 11. Berna 38/39; 12. Langnau 41/30

  • 1