Djokovic e quei dubbi sul test Covid
Il serbo sarebbe risultato positivo il 16 dicembre, ma il giorno seguente era presente a un evento pubblico
Redazione
Djokovic e quei dubbi sul test Covid
Foto Shutterstock

Le polemiche legate al caso Djokovic non accennano a placarsi. I legali del serbo, come riportato nelle scorse ore, hanno presentato un documento secondo cui l’esenzione del tennista al vaccino è dovuta al fatto che Djokovic ha contratto il Covid-19 il 16 dicembre.

Stando però a quanto riferisce sul suo profilo twitter il giornalista Ben Rothenberg, il 17 dicembre ‘Nole’ ha partecipato a una cerimonia di premiazione tenutasi al Novak Tennis Center. Non solo: sempre secondo Rothenberg, le domande di esenzione dei giocatori dovevano giungere al più tardi entro il 10 dicembre. La questione, quindi, appare tutt’altro che chiusa.

  • 1