Causa maxi caduta al Tour de France, arrestata
La tifosa aveva cercato di salutare i nonni con un cartello, che però ha sbattuto contro il ciclista Tony Martins e ha causato la caduta a catena. Rischia fino a 1’500 euro di multa e ulteriori conseguenze legali
Redazione
Causa maxi caduta al Tour de France, arrestata

È stata arrestata la tifosa che sabato aveva causato una caduta di massa alla prima tappa del 108esimo Tour de France: a circa 45 chilometri dal traguardo infatti la donna aveva invaso parzialmente la carreggiata cercando di farsi filmare con una cartello con la scritta “Allez Opi-Omi”, dedicato ai nonni. La fan non si è però accorta dei ciclisti in arrivo e aveva impattato con il ciclista tedesco Tony Martins, che a sua volta aveva causato l’effetto domino.

Domenica la giustizia francese aveva aperto un’inchiesta giudiziaria per “lesioni involontarie per violazioni deliberata di un obbligo di sicurezza o prudenza” ed era stato anche diramato un appello per trovare la spettatrice, che nel frattempo sembra si fosse data alla macchia. Ora secondo la radio francese la donna, che secondo la radio Rts è infine stata arrestata, rischia fino a 1’500 euro di multa, con la possibilità che la pena venga aumentata nel caso in cui Tony Martins, che nel frattempo ha abbandonato la gara, decidesse di farle causa anche lui.

Causa maxi caduta al Tour de France, arrestata
  • 1