Roberto Mancini vuole restare sulla panchina dell’Italia
L’esclusione degli Azzurri da Qatar 2022 non è bastata per spingere il commissario tecnico alle dimissioni
di Redazione
Roberto Mancini vuole restare sulla panchina dell’Italia
Immagine Shutterstock

“Sono ancora giovane. Il mio obiettivo era vincere un Europeo e un Mondiale. Ho vinto un Europeo, per il Mondiale dovrò aspettare ancora un po’...”. Ovvero almeno fino al 2026, con il Mondiale a 48 squadre che si disputerà fra Stati Uniti, Messico e Canada. E dire che dopo la sconfitta di giovedì scorso contro la Macedonia del Nord, che ha segnato la seconda clamorosa esclusione di fila dell’Italia dai Mondiali di calcio, sulla testa dell’allenatore Roberto Mancini pendeva come una spada di Damocle l’ipotesi dell’allontanamento dalla panchina degli Azzurri. Ma il commissario tecnico vuole restare: “Mi piace il mio lavoro. So che posso divertirmi ancora molto con i ragazzi e con loro posso riorganizzare qualcosa di importante”.

Assenti giustificati
Sono le dichiarazioni del “Mancio” nella conferenza stampa di questa mattina, alla vigilia dell’incontro con la Turchia. Dalla partita, che si disputerà domani a Konya, si sono già defilati numerosi Azzurri, in una mossa criticata da molti nel Belpaese. È lo stesso Mancini a difendere gli assenti dalla partita, incapace di sovvertire l’esclusione dell’Italia dal torneo qatariota: “I giocatori sono andati via perché io li ho obbligati ad andare via”, ha dichiarato. “Se possiamo fare qualcosa per i club, noi lo facciamo, anche perché sarebbero andati comunque in tribuna. Qualcuno aveva anche problemi fisici. Per questo abbiamo preferito mandarli a casa”.

Sostegno dall’alto
In ogni caso, la decisione di abbandonare o meno la guida della nazionale italiana è fin da subito parsa prerogativa dello stesso Mancini: nella conferenza stampa che ha seguito l’incontro Italia-Macedonia del Nord, il presidente della Federazione italiana di calcio (Figc) Gabriele Gravina ha confermato la sua fiducia all’allenatore. “Spero che esaurita la delusione, (Roberto Mancini, ndr) continui a lavorare sul progetto cominciato”.

  • 1