Il Lugano ritrova il successo in campionato
I bianconeri replicano alla rete di Imeri e superano 2-1 il Servette
di Thomas Schürch
Il Lugano ritrova il successo in campionato
Sua la rete del definitivo 2-1/ © CdT/Gabriele Putzu

Dopo l’exploit in Coppa di mercoledì, il Lugano può esultare anche in campionato. Di fronte ai 4’338 spettatori di Cornaredo, gli uomini di Croci-Torti si impongono 2-1 contro il Servette e allungano in classifica proprio sui ginevrini.

Celar risponde a Imeri
Nei minuti iniziali il Lugano cerca di fare la partita e va subito alla conclusione con Lungoyi. Alla prima percussione è però il Servette a portarsi in vantaggio al 15esimo: Imeri lancia Kyei, che si presenta tutto solo di fronte a Saipi. Il portiere bianconero respinge il tiro del centravanti granata, ma non può nulla sul tap-in di Imeri. 0-1.

La reazione ticinese è affidata a Bottani, che ci prova due volte da fuori area; e sul secondo tentativo del numero 10, Severin colpisce il pallone con un braccio, obbligando l’arbitro Jaccottet ad assegnare un calcio di rigore al Lugano. Dal dischetto Celar non sbaglia e sigla la rete del pareggio. Incassato il gol, gli ospiti tornano a farsi vedere in avanti, ma senza riuscire a scardinare la retroguardia sottocenerina. Dopo un ultimo colpo di testa centrale di Sabbatini, le due squadre vanno all’intervallo sul risultato di 1-1.

Decisivo il capitano
In avvio di ripresa i romandi sfiorano il gol, colpendo un palo con Kyei. I granata insistono e Valls e Schalk chiamano Saipi all’intervento. Sono però gli uomini di Croci-Torti, superato il momento difficile, a costruirsi l’occasione più interessante al minuto 64: una bella combinazione dei giocatori bianconeri libera al tiro il neoentrato Amoura, il cui destro a giro obbliga Frick a compiere una difficile parata.

La sfida è tesa e l’episodio decisivo capita al 78esimo, quando un traversone deviato di Lavanchy consente a Sabbatini di calciare in porta da ottima posizione e di battere l’estremo difensore ginevrino. Nel finale il risultato non cambia più e il Lugano si impone per 2-1.

Tabellino:

FC Lugano-Servette FC 2-1 (1-1)
Reti:
15’ Imeri; 30’ Celar (r); 78’ Sabbatini
Arbitro:
Jaccottet
Lugano (4-2-1-3): Saipi; Lavanchy, Maric, Daprelà, Ziegler; Lovric, Sabbatini (C); Bottani (57’ Custodio); Abubakar (74’ Facchinetti), Celar (90’ Hajrizi), Lungoyi (56’ Amoura); Allenatore: Croci-Torti
Servette (4-1-2-3): Frick; Rouiller (C) (86’ Alves), Sasso, Severin, Clichy; Douline (70’ Nyakossi); Imeri (86’ Gomez), Valls (63’ Rodelin); Stevanovic, Kyei, Schalk (86’ Mendes); Allenatore: Geiger
Note: Cornaredo, 4’338 spettatori. Ammoniti: 29’ Severin, 56’ Daprelà, 83’ Sasso, 87’ Maric

Gli altri risultati della 12esima giornata:
San Gallo-Young Boys 3-1
Zurigo-Basilea 3-3
Sion-Grasshopper 1-3
Losanna-Lucerna 1-1

Classifica Super League:
1. Basilea 12/26; 2. Zurigo 12/22; 3. Young Boys 11/21; 4. Grasshoppers 12/17; 5. Lugano 11/17; 6. Servette 12/12; 7. San Gallo12/12; 8. Sion 12/12; 9. Lucerna 12/10; 10. Losanna 12/8

  • 1