Dopo 6 anni il Lugano è in finale!
La squadra di Croci-Torti festeggia una partita molto emozionante terminata ai rigori. Una semifinale molto combattuta contro il Lucerna che non ha mai mollato
Redazione
Dopo 6 anni il Lugano è in finale!

Dopo sei anni il Lugano è in finale di Coppa Svizzera! Per la nona volta nella storia. Al termine di una prestazione solida, matura e pure in sofferenza, la squadra bianconera ha sconfitto (6-5) ai rigori un Lucerna rognoso, tecnicamente inferiore ma in partita sino al fischio finale dei tempi regolamentari e dei supplementari. Per due volte gli ospiti hanno frustrato i sogni bianconeri, con le reti di Sidler e Abubakar in rimonta. Ma dal dischetto gli uomini di Croci Torti sono stati migliori e così il prossimo 15 maggio a Berna affronteranno in finale il San Gallo. Una finale per altro inedita. Nella speranza poi che la squadra sottocenerina possa tornare ad alzare al cielo quel trofeo che manca dal 1993. Dai tempi di Engel, Galvao, Andriolli, Subiat e Colombo, tanto per intenderci.

Gol di Bottani annullato dal VAR
Bottani e Maric giocano: non sono al top ma hanno deciso di stringere i denti. In compenso i bianconeri non possono schierare lo squalificato Sabbatini. In porta gioca Saipi. Sin dalle prime battute è il Lugano la squadra più intraprendente, in particolare si mettono in evidenza Bottani con i suoi guizzi e Custodio, che in due circostanze fa venire i brividi a Müller. Attorno al ventesimo minuto clamorosa occasione sprecata da Bottani, che si presenta praticamente da solo davanti al portiere tedesco ma calcia male. Al 35esimo si fa vedere per la prima volta il Lucerna con un gran tiro di Ugrinic da fuori area. La squadra di Croci Torti controlla la partita ma le manca il colpo del kappaò. Che parrebbe arrivare al 37esimo quando Bottani insacca. Succede però che l’arbitro San decida di annullare il gol dopo aver consultato il VAR: poco prima del tocco decisivo del fantasista, Celar aveva commesso fallo su Simani e l’azione è dunque ritenuta irregolare. Materia per moviolisti. Proteste in casa bianconera, in particolare del tecnico Mattia Croci Torti, che viene anche ammonito. I bianconeri non si scompongono e prima della fine del tempo sfiorano il vantaggio con Celar. Meglio il Lugano, insomma. Lucerna poco propositivo e attendista.

Sidler pareggia sul filo di lana
Secondo tempo: Frick ridisegna il reparto offensivo (con l’ex Abubakar in campo). Il Lucerna cresce dal punto di vista fisico mentre i bianconeri sembrano aver perso lucidità. Il solo Bottani, unico giocatore in grado di accendere la partita, riesce a creare scompiglio fra gli avversari. Bottani dipendente, insomma, la squadra di Croci Torti? Non del tutto, perché al 76esimo i padroni di casa passano finalmente in vantaggio. E con merito, aggiungiamo. Rüegg tiene in gioco una palla destinata al fondo e poi la mette al centro: batti e ribatti fin quando Celar, da pochi passi, insacca. 1-0, la finale non è lontana. Ora il Lucerna è costretto a buttarsi in avanti. Il finale è da brividi: gli ospiti ci provano. Sono maestri nelle rimonte. E non deve stupire se nel finale riescono a trovare la rete del pareggio di Sidler. 1-1, senza troppi meriti per altro. Ma il calcio così. La finale era a due passi, ora il Lugano deve rimboccarsi le maniche e giocarsela nei supplementari.

Ancora il VAR, stavolta è...bianconero
Come spesso succede i tempi supplementari sono decisi da un episodio. Accade così che al 91esimo il direttore di gioco sia costretto nuovamente a consultare il VAR: su un tiro di Durrer c’è il tocco di mano di Frydek. Netto il fallo, evidentissimo. Ma San non è convinto. Stavolta però la tecnologia da ragione al Lugano: rigore! Implacabile Celar, che segna il 2-1 dal dischetto. Finale nuovamente a portata di mano. Il Lucerna prova a rialzare la testa e colpisce nel finale una traversa con Tasar. Gli ospiti ci credono e negli ultissimi secondi trovano il secondo pareggio nientemeno con Abubakar, che sino allo scorso anno giocava a Lugano. Incredibile. Cambi azzeccati da parte di Frick. Si va dunque ai rigori. Saipi eroico, Celar implacabile. FCL in finale.

Lugano-Lucerna 6-5 ai rigori

Reti: 72. Celar 1-0; 89. Sidler 1-1; 93. Celar (rigore) 2-1: 119. Abubakar 2-2

Lugano: Saipi; Ziegler, Maric, Daprelà; Lavanchy, Rüegg, Custodio (86. Durrer), Valenzuela (75. Yuri); Lovric, Bottani (86. Amoura); Celar

Lucerna: Müller; Dräger (76. Sidler), Simani, Burch, Frydek; Schulz, Ugrinic, Ndiaye (76. Schürpf); Jashari (76. Tasar); Sorgic (61. Kvasina), Cumic (61. Abubakar)

Arbitro: Fedayi San

Spettatori: 6.390

  • 1