Calcio, equo trattamento per le lingue nazionali
Il Forum per l'italiano ha protestato presso l'ASF, che ha deciso di cambiare le regole quando gioca la Nazionale
Redazione
Calcio, equo trattamento per le lingue nazionali
Calcio, equo trattamento per le lingue nazionali

Da ora in poi le lingue nazionali saranno trattate in modo equo da parte dell’Associazione svizzera di football (ASF) durante le partite di calcio della Nazionale svizzera. È quanto comunica il Forum per l'italiano in Svizzera che lo scorso novembre si era rivolto all'associazione per manifestare il proprio rammarico per il mancato rispetto dell’italiano in occasione della partita Svizzera – Georgia svoltasi a San Gallo a metà novembre.

In quell’occasione, rammenta il Forum in una nota, tutti gli annunci ufficiali furono effettuati in lingua tedesca, francese e inglese. "Dell’italiano nessuna traccia, come se non fosse lingua nazionale del nostro Paese" ribadisce il Forum, che nel suo scritto all'ASF auspicava che in futuro, in occasione delle partite della Nazionale, all'italiano fosse riconosciuto "analogo trattamento delle altre lingue nazionali". 

Oggi è giunta la risposta dell'ASF, che condivide sostanzialmente la critica espressa dal Forum. Il Comitato centrale dell'AFS si è infatti occupato del tema e ha deciso, tenendo presente alcuni condizionamenti tecnici, che “in futuro le comunicazioni relative allo svolgimento della partita (reti segnate, sostituzioni, tempi supplementari, ecc.) saranno effettuate solo nella lingua parlata in loco (ad es. tedesco a San Gallo, francese a Ginevra e italiano a Lugano) e in una lingua comprensibile per la squadra ospite (di solito l'inglese)”.

L’italiano sarà quindi "posto sullo stesso piano delle altre lingue nazionali" evidenzia il Forum, che si felicita per questa decisione. "A titolo esemplificativo gli annunci di una partita tra la Svizzera e l’Italia a Basilea saranno comunicati in lingua tedesca e italiana, mentre per una partita della nazionale contro il Portogallo a Ginevra saranno in francese e inglese".