Accedi

Bignotti dg dell'FC Lugano!

L'ex direttore generale del Bellinzona approda alla corte di Preziosi: lascia dopo tre anni l'Albinoleffe

Sono ore decisive per il Football Club Lugano.

Questa sera il patron Enrico Preziosi incontrerà il presidente Angelo Renzetti.

Un appuntamento decisivo per stabilire le strategie future e soprattutto per capire il ruolo di Renzetti nel nuovo Lugano.

Dopo la fallita promozione, nel club bianconero le cose stanno infatti cambiando.

È chiara, la volontà di Preziosi di prendere in mano la situazione e di piazzare nei ruoli strategici uomini di sua fiducia.
 
Non è dunque escluso che l’attuale presidente bianconero si ritrovi a ricoprire un ruolo marginale, lontano dalla cabina di comando e da quel potere decisionale che aveva potuto esercitare negli ultimi mesi.

L’eventualità che il presidente Renzetti abbandoni la carica di presidente non è dunque da escludere, anche se soltanto l’incontro con Preziosi di questa sera ci dirà qualcosa di più.

Intanto Preziosi continua nell’opera di completamento del suo organigramma.

Dopo l’arrivo del figlio, Fabrizio, che ricoprirà un ruolo esterno, l’ingaggio di Carlo Taldo come nuovo direttore sportivo, oggi Preziosi ha scelto anche il nuovo direttore generale.

Si tratta di Nicola Bignotti, 33 anni, bresciano, che aveva già lavorato per 4 anni a Bellinzona al fianco di Marco Degennaro, assieme al quale aveva contribuito a riportare i granata in Super League.

Nel 2008 Bignotti si era trasferito all’Albinoleffe per tentare l’avventura nel calcio italiano.

Ora, il ritorno in Svizzera, chiamato da Preziosi al capezzale di un Lugano che da anni prova a centrare inutilmente la promozione.
Per quanto riguarda invece l’allenatore, sarà sicuramente italiano: Juric resta tra i papabili, ma alla lista verranno aggiunti presto altri 2-3 nomi. Tutti della vicina penisola.

Per quanto riguarda i giocatori Preziosi vorrebbe portare a Cornaredo anche Omar Milanetto (Genoa) e Adrian Ricchiuti (Catania), gente di esperienza che formerebbe l’asse portante del nuovo Lugano.

Piace anche il centrocampista ivoriano Almamy Doumbia (23 anni) dell'Andria.

Ma per il momento sono solo ipotesi.

paul | 31 mag 2011 20:12