Accedi
Commenti 11

Team Ticino, nulla di fatto

Ancora nessun presidente: le parti non sono riuscite a trovare un accordo. Renzetti: "Più attori si coinvolgono, più diventa un carnevale"

Circa 50 minuti e l'assemblea ordinaria per eleggere il nuovo comitato del Team Ticino era già terminata. O meglio non è neanche iniziata. Le parti, riunitesi questa sera a Giubiasco, non sono infatti riuscite ad accordarsi sulla figura che doveva dirigere l'assemblea, ovvero il presidente del giorno, e quindi la situazione è rimasta in fase di stallo. 

"Dobbiamo andare in assemblea con delle soluzioni già pronte" ha affermato il presidente del FC Lugano Angelo Renzetti ai microfoni del Tg Sport di TeleTicino, al termine dell'incontro. "Più attori si coinvolgono, più diventa un carnevale". La volontà di Renzetti è quindi quella di coinvolgere Paolo Righetti, presidente dell'ACB, e trovare un accordo tra i tre club. 

Nel frattempo è stata confermata un'indiscrezione: Edo Carrasco, che avrebbe dovuto rappresentare il Lugano in seno al comitato del Team Ticino, si è tirato indietro. Nel pomeriggio anche il presidente del FC Paradiso Antonio Caggiano ha ritirato la candidatura perché, ha spiegato, non vuole prestarsi "a giochi di potere".

 

 

 

Redazione | 8 nov 2018 19:38

Articoli suggeriti
Il presidente del FC Paradiso si tira indietro: "Non ci sono i presupposti per un lavoro sereno"
La società reagisce alle dichiarazioni dell'imprenditore, che non aveva gradito i "7 calciatori non residenti nella Under12 bianconera"
L'imprenditore non usa giri di parole: "Quando ho visto 7 calciatori non residenti nella Under12 bianconera mi si è accapponata la pelle"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'