Accedi
Commenti 15

In Europa a Cornaredo?

Ecco gli scenari possibili se il Lugano dovesse agguantare l'Europa League

Toccate ferro, o legno, fate tutti gli scongiuri del caso, ma facciamo un discorso ipotetico, qualora il FC Lugano dovesse, a fine stagione, staccare il biglietto per l'Europa League.

Dove si giocherebbero queste prestigiose partite?

Non è escluso che, in un'ipotetica fase preliminare, si possa anche giocare tra le mura di casa, solo nel caso in cui la squadra ospite non abbia hooligans nella propria tifoseria e considerando solo i posti a sedere coperti. Queste sarebbero le condizioni.

Il sopralluogo effettuato con gli addetti dell'UEFA a maggio dello scorso anno aveva dato un verdetto molto chiaro: impossibile poter giocare a Cornaredo la fase a gironi. 

In quel caso allora bisognerebbe spostarsi a Lucerna e mettere mano al portafoglio, si stimano cifre intorno ai 120mila franchi di costi a partita.

E come procede la questione del nuovo stadio? Un po' a rilento. Il problema potrebbe aggravarsi l'anno prossimo, quando bisognerebbe essere ingrado di avviare i concorsi e arrivare ad una domanda di costruzione, perché nel 2020 la prima pietra andrà imperativamente posata. 

Un anno decisivo insomma quello che attende il Lugano, per non arrivare poi con l'acqua alla gola.

Sere

Sere | 3 mar 2017 18:13

Articoli suggeriti
Badaracco replica a Renzetti, che aveva accusato il Municipio di Lugano di immobilismo. In arrivo la rete anti-hooligan
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'