Accedi
Commenti

Svizzera, in aumento il consumo di prodotti a base di nicotina

Dal 2020 le sigarette elettroniche, snus e altri prodotti a base di nicotina saranno pertanto inclusi nei test d'acquisto d'alcool e di tabacco

Sigaretta elettronica inclusa nei test d'acquisto in Vallese

Nel 2019, il 30% dei commerci vallesani testati hanno venduto superalcolici a minorenni e il 25% del tabacco. Sigarette elettroniche, snus e altri prodotti a base di nicotina saranno pertanto inclusi nei test d'acquisto d'alcool e di tabacco dal 2020 in Vallese.

Vietati ai minori di 18 anni in Vallese, i prodotti con nicotina quali la e-sigaretta, lo snus o la shisha seducono molto i giovani. In Svizzera, il loro consumo è globalmente in crescita, ha indicato oggi ai media Promotion santé Valais, l'organo vallesano di riferimento in materia di prevenzione e di promozione della salute.

I risultati dell'ultimo studio del Panorama svizzero delle dipendenze, condotto ogni quattro anni presso i giovani elvetici di 15 anni, sono "inquietanti": mostrano che non si è mai consumata tanta nicotina al di fuori della normale sigaretta.

Tali prodotti faranno d'ora in poi parte dei test d'acquisto realizzati nel cantone. La campagna 2020 riunirà alcool e tabacco, come è il caso dal 2018, e si concretizzerà sul terreno durante l'estate.

"Vuoto giuridico"

"Non si può parlare di test d'acquisto senza affrontare la questione della pubblicità", ha rilevato Alexandre Dubuis, responsabile del settore Dipendenze-CIPRET (Centres d'information pour la prévention du tabagisme). Attualmente v'è un "vuoto giuridico" attorno ai prodotti a base di nicotina.

La pubblicità punta su colori, immagini o evocazioni che seducono i giovani, ha precisato Dubuis. Il quadro legale è pure muto su eventuali riduzioni del prezzo del tabacco, il che ha consentito a taluni negozi di vendere pacchetti di sigarette scontati.

Promotion santé Valais spera molto nella revisione della legge cantonale sulla sanità. Se in Vallese, la legislazione sulla polizia del commercio regolamenta la vendita dei prodotti a base di tabacco, per il momento non esiste alcuna legge federale né alcuna età minima per la vendita di tabacco o prodotti con nicotina.

Nel 2019, in Vallese, il 70% dei locali pubblici testati si è rifiutato di vendere superalcolici ai minori e il 75% del tabacco. Sebbene i risultati vengano considerati buoni, vi sono ancora troppe vendite illegali d'alcool e sigarette nel cantone, ha sottolineato Sébastien Blanchard, responsabile di progetti presso Promotion santé Valais.

Keystone-ATS | 13 feb 2020 14:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'