Accedi
Commenti

Andrea Genola - Corona Virus?

Carnevale, stagione di maschere divertenti, irriverenti e spaventose. Alcune maschere son volgari altre fuori luogo e portate con l’incoscienza dell’ignoranza che fa dimenticare cosa in passato hanno rappresentato.

La maschera del medico della peste quest’anno è d’attualità perché grazie agli untori (spin doctor) del nostro tempo più del virus si è diffusa la paura di ammalarsi. Lungo la fibra ottica scorrono le notizie che alimentano la compassione per i lontani moderni “appestati”, per quelli vicini invece è un’altra storia. Per loro la compassione e la solidarietà l’ascia il posto alla paura che rende vita facile agli untori del virus dell’intolleranza che riescono con l’insinuazione a trasformare il nostro vicino in un mostruoso batterio. Così succede da sempre, perché l’istinto di conservazione dell’animale uomo non si è evoluto come la tecnologia ma è rimasto primordiale sciogliendo come neve al sole la ragionevolezza.

 

È così che la scusa di una presunta incombente minaccia diventa una ghiotta occasione per giustificare tutto il peggio del nostro essere, come ad esempio considerare pericoloso chi appartiene a un gruppo diverso dal nostro. Ma fortunatamente la festa carnascialesca imperversa e la voglia di divertirsi ha il sopravvento sull’irragionevole paura della gente comune e anche sugli untori dell’odio. Infatti la festa spensierata continua e a diffondersi tra la folla mascherata come da sempre è al massimo il Corna Virus.

Andrea Genola 

Ospiti Blog | 25 feb 2020 08:36

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'