Accedi
Commenti

Massimo Collura - I Verdi del Ticino, una presenza necessaria in Parlamento

Siamo agli sgoccioli di una campagna che non sarà ricordata sicuramente per la discussione sui tempi. Chi ha voluto confrontarsi sul piano politico ha trovato il nulla, pochi i veri confronti tra idee e ideali.

Un campagna pianificata più nella ricerca di convincere il proprio elettorato anziché confrontarsi a viso aperto con chi magari a una visione diversa dalla sua.
Una campagna del non farsi male, che vuole di fatto consolidare le posizioni di potere guadagnate in passato.
Una campagna nella quale i candidati hanno preferito mostrare la loro appartenenza a lobby o associazioni, piuttosto che esplicitare cosa faranno per la gente comune.

Una politica orba che di fronte a delle emergenze palesi preferisce temporeggiare invece di decidere.

Salario minimo, il cambiamento climatico, il traffico e la protezione del territorio sono temi fondamentali che l’agenda politica del nostro cantone deve affrontare senza ulteriori esitazioni. Troppo facile giocare di sponda, utilizzare la posizione di potere per posticipare decisioni che politicamente potrebbero dare fastidio.

Sotto le luci della ribalta, grazie anche alle mobilitazioni internazionali, il tema del cambiamento climatico è diventato di prepotenza il tema che si dovrà affrontare di petto senza se e senza ma. Lo si deve ai nostri figli, agli amici dei nostri figli, ha una generazione che grida a gran voce il diritto di avere un pianeta migliore.

Per risolvere una problematica tanto complessa servirà la messa in discussione del modello economico odierno che fa della crescita infinita un mantra ormai poco credibile. Si dovrà per forza maggiore modificare l’approccio nei consumi, consumi che dovranno essere più consapevoli e che dovranno essere pensati per essere sostenibili per il pianeta, per i lavoratori oltre che per i consumatori. Un businnes miliardario che potrà creare occupazione e prospettive per tutti noi.

I Verdi lavorano da anni per portare soluzioni atte a favorire il cambiamento verso una società sostenibile. Il tempo stringe, serve l’impegno di tutti, il coinvolgimento di tutte le forze politiche, ma serve una presenza massiccia di rappresentanti verdi in parlamento che possa mettere a disposizione competenze, professionalità e passione.

Questa è l’ora di votare verde.

Massimo Collura
co-cordinatore I Verdi del Ticino

Redazione | 6 apr 2019 15:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'