Il calzolaio degli sceicchi inventa la mascherina d’oro
L’ha realizzata Antonio Vietri, il ‘calzolaio d’oro’ che fa le scarpe per gli sceicchi, per ringraziare i medici del lavoro che hanno fatto nei giorni più duri dell’epidemia
Redazione
Il calzolaio degli sceicchi inventa la mascherina d’oro

In tempo di coronavirus, arriva anche la mascherina d’oro. L’ha realizzata Antonio Vietri, il ‘calzolaio d’oro’ che fa le scarpe per gli sceicchi, per ringraziare i medici del lavoro che hanno fatto nei giorni più duri dell’epidemia.

La mascherina, fatta interamente a mano, è in raso con foglia d’oro, il simbolo della Mole Antonelliana e la scritta Torino 2020.

“Organizzerò un’asta benefica, base di partenza 100 euro e il ricavato lo darò a Forma, la fondazione dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Un simbolo per esprimere riconoscenza ai medici che in questi mesi si sono prodigati per salvare tante vite, anche quelle dei nostri parenti e amici. Un’altra mascherina avrà il simbolo degli Emirati Arabi”, spiega Vietri che ha realizzato la mascherina d’oro in collaborazione con il fashion designer valdostano Fabio Porliod e con Stella Grossu.

Il valore della mascherina? “Se quello di una mascherina griffata non in oro è 450 euro, direi che questa vale tra i 500 e i mille euro”, afferma Vietri.

  • 1