Morto il poeta Franco Loi
Considerato il massimo poeta in dialetto milanese, anche se di origine sarda, Loi si è spento all’età di 90 anni
di MJ/ATS
Morto il poeta Franco Loi

È morto il poeta Franco Loi. Di famiglia sarda, era nato il 21 gennaio 1930 a Genova ma dal 1937 viveva a Milano ed era considerato il massimo poeta in dialetto milanese, oltre che uno dei massimi a livello italiano. Ne dà notizia su twitter il sindaco Beppe Sala. “Apprendiamo con tristezza - scrive - la notizia della scomparsa di Franco Loi, poeta e apprezzato critico letterario. Di lui Milano ricorderà la sua straordinaria lirica colma di realismo, capace di mescolare diversi elementi ed influenze”.

Loi ebbe un’intensa militanza politica nel Pci, da cui uscirà nel 1954. Dopo aver praticato diversi mestieri ha cominciato a scrivere versi prima in italiano, per poi dedicarsi al dialetto, colleaborando con riviste e quotidiano e divenendo in seguito anche un rinomato critico letterario. Dopo le raccolte I cart (1973) e Poesie d’amore (1974), si è affermato definitivamente grazie alla raccolta Stròlegh (1975) cui sono seguite Teater (1978) e L’angel (1981). Tra i titoli più recenti l’antologia “Aria de la memoria. Poesie scelte 1973-2002” pubblicata da Einaudi.

  • 1