La famiglia Gucci attacca “House of Gucci”
La famiglia Gucci potrebbe rivolgersi alla giustizia per tutelare la propria immagine e la propria onorabilità che, scrive in una lettera, sarebbero state lese dal recente film House of Gucci del regista Ridley Scott.
di ma.mo
La famiglia Gucci attacca “House of Gucci”
Immagine “House of Gucci”

La famiglia Gucci scende sul sentiero di guerra. I membri della casa di moda italiana si riservano ogni iniziativa legale a tutela del loro nome, della loro immagine e della loro dignità contro il film di Ridley Scott “House of Gucci”, uscito in questi giorni nella Svizzera Romanda e che dal 16 dicembre prossimo sarà proiettata anche in Ticino e in Italia.

Una lettera dai toni duri
In una lettera dai toni duri, i famigliari puntano il dito contro la produzione per non aver interpellato gli eredi prima di descrivere Aldo Gucci, e giudicano ancora più censurabile la ricostruzione di una donna (Patrizia Reggiani) definitivamente condannata per essere stata la mandante dell’omicidio di Maurizio Gucci ma descritta nel film come una vittima.


“Narrazione tutt’altro che accurata”
Ma non solo: i Gucci attaccano il film per aver usato una narrazione tutt’altro che accurata, di aver dato una visione dei membri della famiglia Gucci come se fossero dei teppisti, degli ignoranti e insensibili al mondo che li circondava. Ricordiamo che il ruolo di Patrizia Reggiani è stato interpretato dalla pop star Lady Gaga.

  • 1