Accedi
Commenti 4

Lara Gut e l'addio ai social: "Difficile essere nel mirino dei tifosi"

Anche la Gazzetta dello sport si interessa dei risvolti della love story Gut-Behrami e all'addio ai social

Il film-documentario dedicato a Lara Gut "Looking for sunshine", presentato negli scorsi giorni a Zurigo e Lugano, ha varcato i confini nazionali, con la Gazzetta dello Sport che ha dedicato un lungo articolo alla campionessa di Comano, sposata al centrocampista dell'Udinese Valon Behrami.

Il quotidiano sportivo dedica particolare attenzione alla loro love-story e ai motivi che hanno spinto entrambi a cancellare i loro profili Instagram. Proprio qualche giorno prima del gigante di Sölden, la sciatrice ticinese aveva infatti disattivato i suoi profili social, tenendo solo quello di Facebook perché, aveva spiegato, non le piace "come i nostri post siano commentati dagli utenti". La sciatrice era già stata presa di mira a giugno dopo la partita Brasile-Svizzera dei Mondiali di calcio. Era stata aggredita via social da utenti a cui non erano piaciuti gli interventi del marito su Neymar. 

Probabilmente anche Valon è uno dei motivi per cui ha fatto il passo indietro: "La mia vita privata è diventata un po’ più eccitante" ha spiegato in un'intervista a Swiss Ski, ripresa dal quotidiano italiano. "È una cosa nuova per me essere costantemente sotto i riflettori, quando siamo atleti sappiamo che fa parte del gioco. Ma sappiamo anche che vale la pena vivere come ci piace e come se fossimo soli al mondo". L'addio sui social, spiega, "non è stata una decisione facile, ma ora mi sento meglio".

Redazione | 8 nov 2018 20:50

Articoli suggeriti
Il centrocampista dell'Udinese e marito della sciatrice ha disattivato il suo profilo Instagram
La sciatrice ticinese non vuole più sprecare tempo: "Vuole concentrarsi sulla famiglia e lo sport"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'