Accedi
Sfoglia la galleryGuarda il videoCommenti

Dal Ticino al Gotha del Metal

VIDEO - Gli Eternal Delyria varcano i confini con i loro incredibili suoni

“..A voi che avreste potuto cambiare il mondo, non avete saputo far altro che donare la morte ai vostri figli alla nascita.”

L’incipit del nuovo videoclip (girato in quel di Londra) non lascia spazio a compromessi per questa formazione che raccoglie sempre più favori in patria ed all’estero. Ed eccoci qui, a raccontarvi di questi metallari nostrani che promettono meraviglie per gli appassionati del genere.

Gli Eternal Delyria.

Il sestetto composto da Clod, Nik, Fot, Lutz, Alex e Tim è nato nel 2011. Dopo un certo periodo di sperimentazione, hanno finalmente trovato la via che li ha resi una delle band emergenti più interessanti del Ticino, complice anche il meticoloso lavoro e la costanza.

“.. Non ci siamo mai imposti di suonare un genere, semplicemente sperimentavamo nuove sonorità, nuovi approcci finché non siamo arrivati al primo EP (Delirium) e da questo poi altri 4 anni di lavoro sodo..”

Clod ci confida che fin dagli inizi hanno deciso di curare la presentazione della band sui social media, un lavoro che spesso viene trascurato da band emergenti. Scivolare nel Commerciale? Lutz, abbozza un sorriso. "Assolutamente no - ribatte - È rendere accessibile il nostro lavoro. Puoi fare la più grande opera rock della storia, ma se nessuno ti può raggiungere è come se non esistesse".

Questo approccio pragmatico ci fa intendere una cosa, questi ragazzi infondono una cura maniacale nel loro lavoro, con una costanza che comincia ad essere ripagata. Altra peculiarità di questa band è l’utilizzo di strumenti elettronici, una scelta inusuale per quello che riguarda il Metal: amplificatori per chitarre che processano il segnale in digitale , tastiere interfacciate con software professionali per ricreare atmosfere particolari, effettistiche quasi infinite.

"Possiamo far suonare un’orchestra intera con questa strumentazione senza dover scomodarla fisicamente ottenendo dei risultati più che soddisfacenti ad una frazione del costo!", spiegano.

Ed effettivamente la potenza di questi nuovi strumenti va ad arricchire le sonorità senza compromettere caratteristiche tipiche del genere, Un uso cosciente della tecnologia. Dopo la pubblicazione del primo album ( Letting go of humanity) due anni fa , vari concerti, arriviamo al singolo The Awakening con cui abbiamo aperto l’articolo.

Una critica ad un mondo dove il vecchio soggioga il giovane, il quale a sua volta *se* arriva ad affermarsi si scopre essere divenuto il vecchio di qualcun’altro in quello che è un circolo vizioso nell’ accusa tematica della band, ci spiega Fot, chitarrista della formazione. Da li a pochi giorni, una lettera da oltre manica lancia una proposta ai nostri affezionati Eternal: girare una colonna visiva al loro brano, in quello che sarebbe divenuto il videoclip.

Ma questi simpatici cappelluti si sono lasciati sorprendere con l’arrivo di un’altra missiva. Un invito a suonare nel Metal Days, uno dei festival più grandi al mondo. “Non ce lo aspettavamo, non abbiamo ancora capito esattamente come siamo finiti nella rosa delle band selezionate.. ma dopo tutto non è importante. Suonare li ed essere anche promoter dell’evento per la Svizzera è decisamente appagante!”

Certamente una realtà da seguire nelle prossime date nostrane, oppure rimediare tramite loro un biglietto e farsi il festival quest’estate tra birra e tendate e grigliate.

M.P. Taiana

Redazione | 7 nov 2018 12:34

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'