Accedi
Commenti

Due serate sulle minacce informatiche

Come difendersi dalle insidie del web? L'Associazione Carlo Cattaneo parlerà dei rischi con esperti di alto livello in due serate all'USI

Un attacco attraverso la rete informatica potrebbe lasciarci senza energia elettrica? O senza acqua potabile? Per non parlare delle comunicazioni. La digitalizzazione ha portato molti vantaggi, ma anche nuovi rischi. Come il black-out che incombe sulle nostre fonti di energia. Ma anche individuali, come quelli che insidiano i giovanissimi, a contatto con malintenzionati ma anche col pericolo della dipendenza dal mondo virtuale. Che possiamo fare? Come possiamo difenderci? A queste problematiche l'Associazione "Carlo Cattaneo" dedica due serate-dibattito con esperti di alto livello.

Lunedì 17 febbraio alle 18, nell'aula A11 dell'Università della Svizzera Italiana Stefano Zanero, docente di Computer Security e Informatica forense al Politecnico di Milano, nonché noto consulente internazionale, e Alessandro Trivilini, esperto informatico e docente SUPSI, affronteranno il tema della minacce collettive rispondendo alla domanda: "Rischiamo davvero di restare al buio?".

LunedÌ 9 marzo, sempre alle 18 all'USI, lo stesso Trivilini, con il prof. Lorenzo Cantoni (direttore dell'Istituto Tecnologie Digitali della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'USI) e Pierfranco Longo (Conferenza cantonale dei genitori) discuteranno di "Giovanissimi e anziani tra insidie e inganni in rete". L'ingresso alle due serate è libero.

ls | 11 feb 2020 10:33

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'