Accedi
Commenti

Una fermata spettacolare nel tunnel del Gottardo

Il prossimo 7 settembre gli apassionati potranno viaggiare con un treno storico da Erstfeld a Airolo e con un bus fino al Gottardo

L’evento del 7 settembre 2018 «Gottardo: passo e simbolo in trasformazione» propone agli interessati un’esperienza unica. I partecipanti potranno viaggiare con un treno storico da Erstfeld verso Göschenen e Airolo e con un bus fino al Gottardo.

Göschenen ed Erstfeld racconteranno la loro storia ferroviaria, mostrando il Gottardo non solo come un luogo storico ma anche d’incontro per il futuro. Interventi, visite guidate e presentazioni in tedesco e in italiano aiuteranno ad avvicinarsi al Gottardo, un simbolo in trasformazione.

Il Gottardo come passo alpino, crocevia del traffico commerciale, postale e turistico lungo impervie salite e avventurose discese, ponte tra aree culturali e linguistiche, assurse nel XIX e nel XX secolo a mito. Ma cosa significa oggi il Gottardo per noi? Georg Kreis, Professore emerito in Storia Contemporanea e Storia della Svizzera all’Università di Basilea si concentra nel suo intervento «Vom Saumpfad zur Neat» sul Gottardo come via di transito. Killian T. Elsasser, specialista di storia e tecnica ferroviaria, e Thomas Brunner, Soprintendente ai monumenti del Canton Uri, fanno riaffiorare con le loro visite l’impressionante storia di Göschenen.

Un momento suggestivo riguarda la fermata all’interno del tunnel e l’entrata nei cunicoli sul territorio di Airolo, dove Maurice Lovisa, esperto di fortezze parla del Forte Airolo. Sul Passo è presente lo storico dell’arte e d’architettura Michael Hanak che presenta l’Ospizio rinnovato da Miller & Maranta. Dick François Marty della Fondazione Pro San Gottardo conduce alla visita del Museo del San Gottardo, mentre il Capo Ufficio dei beni culturali del Cantone Ticino Simonetta Biaggio-Simona propone una passeggiata culturale. I rappresentanti dei comuni e dei cantoni di Uri e Ticino, Felix CavalettiBeat Jörg, Norman Gobbi e Marco Hürlimann danno il benvenuto ai partecipanti. Saranno serviti come pasti pane e minestra a Göschenen e un risotto sul Gottardo.

L’escursione che durerà tutto il giorno è stata organizzata dal Centro nazionale d’informazione sul patrimonio culturale NIKE, dall’Accademia svizzera di scienze umane e sociali SAGW e dall’Associazione della storia dell’industria e della tecnica VINTES in collaborazione con i cantoni di Uri e Ticino così la Dätwyler Stiftung. Essa è inserita nel quadro delle Giornate europee del patrimonio 2018. Per l’escursione è richiesto un contributo di 90 franchi.

Ci si può iscrivere fino al 23 agosto all’indirizzo email [email protected] L’escursione allo stesso tempo fa parte della serie «Kulturerbe total», dedicata alla correlazione tra patrimonio materiale e immateriale, ed è una delle tante offerte da scoprire nel corso dell'anno del patrimonio culturale 2018.

Redazione | 9 ago 2018 10:31

Scarica documenti
Flyer
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'