Prima preghiera islamica a Santa Sofia
Riconvertito a moschea due settimane fa, il sinbolo di Instabul ha vissuto oggi la prima preghiera del venerdì dopo 86 anni
di Keystone-ATS
Prima preghiera islamica a Santa Sofia

Si è conclusa la prima solenne preghiera islamica del venerdì dopo 86 anni a Santa Sofia, tenuta a seguito della riconversione due settimane fa da museo in moschea del monumento simbolo di Istanbul. All’interno dell’edificio, da solo in prima fila è apparso Recep Tayyip Erdogan, con bocca e naso coperti da mascherina come il resto dei presenti. Il presidente turco ha recitato alcuni versetti dalle prime sure del Corano.

Una folla di migliaia di fedeli si è radunata nelle aree dedicate alla preghiera all’esterno. Gli accessi sono tuttavia stati bloccati per evitare eccessivi assembramenti alla luce dei rischi di diffusione del Covid-19. Il prefetto di Istanbul, Ali Yerlikaya, ha chiesto “pazienza” ai suoi concittadini, assicurando che la moschea resterà ininterrottamente aperta ai fedeli fino alle prime ore di domani mattina.

  • 1