Accedi
Commenti 13

Coronavirus, un nuovo caso in Germania

Il bilancio dei decessi sale a 11 nella vicina penisola, intanto nuovi casi anche in Francia e Spagna

Proseguono gli aggiornamenti sul coronavirus. Il bilancio delle vittime è aggiornato a 11 in Italia, tutti anziani o con patologie pregresse (nove decessi in Lombardia, due in Veneto). In Svizzera, più precisamente in Ticino, si è verificato il primo caso alla Clinica Moncucco di Lugano. Si tratta di un 70enne che è stato contagiato durante una manifestazione a Milano. Ora la task force del coronavirus in Ticino sta cercando di capire l'indagine ambientale dell'uomo: dove e con chi è stato in contatto negli ultimi giorni. 

La mappa della diffusione del Coronavirus nel mondo

Ore 21:43 Un caso in Germania

Le autorità del Baden-Württemberg hanno segnalato un nuovo caso di coronavirus tedesco. Si tratta di un 25enne recentemente contagiato in una visita a Milano.

Ore 19:55 oltre 8600 test effettuati in Italia

Lo comunica il capo della Protezione Civile italiana Angelo Borrelli. La percentuale dei contagi rispetto ai test è quindi circa del 3,7%. 500 i tamponi effettuati invece in Francia

Ore 19:20 Morta una donna ricoverata a Treviso

Secondo decesso in Veneto: si tratta di una paziente di 76 anni ricoverata in cure intense con difficoltà respiratorie

Ore 19:10 Due nuovi casi in Francia

Il direttore generale della Sanità di Parigi, Jérôme Salomon, ha dichiarato la presenza di due nuovi contagi in Francia. Lo riporta Le Figaro. Il primo dei due casi sarebbe una donna di nazionalità cinese rientrato il 13 febbraio. La donna sarebbe già in fase di guarigione e starebbe "molto bene". Suo marito è risultato negativo al test e quattro suoi conoscenti sono sotto controllo medico. Il secondo caso è un francese di ritorno da poco dalla Lombardia e ospedalizzato nella regione di Avuergne-Rhône-Alpes.

Ore 18:30 Tre nuovi decessi in Lombardia

Sale a 10 il bilancio delle vittime del coronavirus in Italia, sarebbero due uomini di 84 e 91 anni e una donna di 83.

Ore 18:20: Aggiornamento dei casi in Italia

I casi positivi al Covid-19 in Italia sarebbero saliti a 322.

Ore 17:00: Primo caso a Barcellona è una 36enne italiana

Le autorità catalane hanno confermato il primo caso di coronavirus a Barcellona, sottolineando che si tratta di una donna italiana di 36 anni residente in Spagna. Lo riportano i media spagnoli spiegando che la donna, appena rientrata da un viaggio in Italia tra Bergamo e Milano, ieri si era recata all'ospedale catalano con alcuni sintomi.

Ore 15:30: Primo caso in Liguria

Primo caso di Coronavirus in Liguria, ad Alassio. È una donna la prima persona risultata positiva al test sul coronavirus in Liguria ed è già stata trasferita da Alassio all'ospedale San Martino di Genova. Lo spiega su Twitter la Regione Liguria. "La paziente - si legge nel tweet - ora si trova all'ospedale policlinico San Martino, in isolamento nel reparto di malattie infettive, le sue condizioni sono buone. Si rimane in attesa della conferma definitiva dall'ospedale Spallanzani".

Ore 14:25: Superati gli 80 mila contagi nel mondo

L'epidemia di coronavirus ha portato i contagi in tutto il mondo oltre la soglia degli 80 mila. È quanto emerge dal rilevamento in tempo reale condotto dall'università americana Johns Hopkins, secondo cui i contagi accertati finora sono quasi 80'300. Quasi 78 mila solo nella Cina continentale

Ore 13:55: primi casi in Austra e Croazia

Due casi di coronavirus sono stati confermati in Tirolo. Si tratta dei primi casi in Austria. Secondo quanto riferito dal governatore Gunther Platter si tratta di due cittadini italiani residenti in Tirolo, che sono stati probabilmente contagiati durante un viaggio in Lombardia.

Anche la Croazia ha confermato il suo primo caso di coronavirus. Secondo quanto riferisce l'agenzia Reutes, il paziente è ospedalizzato a Zagabria, ha detto il primo ministro Andrej Plenkovic. È un giovane uomo che è stato a Milano dal 19 al 21 febbraio. "È in isolamento e le sue condizioni sono buone al momento".

Ore 12:50: il 38enne di Codogno è grave ma stabile

Sono gravi ma stabili le condizioni del Paziente1 ovvero del trentottenne di Codogno che è stata la prima persona risultata positiva al Coronavirus. E' uno dei cinque ricoverati in rianimazione al Policlinico San Matteo di Pavia. La moglie del paziente 1, ricoverata al Sacco di Milano perché positiva al coronavirus, "sta bene, ha fatto l'ecografia e la gravidanza procede bene, la bambina sta bene e la gravidanza arriverà a termine".

Ore 12:30: 283 i contagiati in Italia

Sono 283 i contagiati in Italia dal coronavirus. Lo ha detto il commissario straordinario Angelo Borrelli fornendo il bollettino aggiornato con i numeri relativi ai positivi nella vicina Penisola.

Il capo della Protezione Civile ha anche confermato due casi sospetti in Toscana e uno in Sicilia. 212 sono i contagiati in Lombardia (comprese le 6 vittime), 38 quelli in Veneto (compresa una vittima), 23 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, 3 nel Lazio (la coppia di cinesi allo Spallanzani e il ricercatore guarito), 2 in Toscana, uno in Sicilia e uno in provincia di Bolzano.

I ricoverati in ospedale con sintomi sono complessivamente 109, quelli in terapia intensiva 29 e quelli in isolamento domiciliare 137

Ore 10:30: Gran Bretagna, autoisolamento per chi viene dall'Italia

La Gran Bretagna impone da oggi "l'auto-isolamento" per 14 giorni a scopo precauzionale a tutti coloro che arrivano arrivano dal Nord Italia (a nord di Pisa, Firenze e Rimini) e presentino sintomi "anche leggeri" d'un potenziale contagio da coronavirus. E la quarantena obbligata anche senza sintomi di sorta, per lo stesso periodo di tempo, per tutti coloro che arrivino dai paesi della Lombardia e del Veneto isolati su decisione del governo italiano. Lo si legge nelle indicazioni aggiornate dei suggerimenti del Foreign Office.

Ore 10:15: In Lombardia 206 casi positivi

Sono salite a 206 le persone contagiate da coronavirus in Lombardia. Lo comunica stamani la regione, aggiungendo che i tamponi eseguiti sono stati finora circa 1800.

Ore 09:30: Mille persone in quarantena a Tenerife 

Mille persone in quarantena nell'hotel H10 Costa Adejie Palace, nella località di Adejie, dove si trovava alloggiato con la moglie il medico italiano risultato positivo al test del coronavirus a Tenerife. Lo scrive Diario de Avisos. Militari e forze dell'ordine impediscono alle persone presenti nell'hotel di uscire, così come al personale esterno di entrare nel complesso turistico.

Ore 08:45: primo caso di Covid - 19 anche a Firenze

Primo caso di tampone positivo per coronavirus in Toscana, a Firenze. Si attende la conferma dell'Istituto superiore di Sanità. Si tratterenbbe di un imprenditore di sessant'anni che ha aziende in Oriente. L'uomo ieri pomeriggio si è presentato all'ospedale di Santa Maria Nuova, nel centro cittadino e nella notte il tampone ha rivelato la presenza del coronavirus Covid -19.

Ore 08:30: turista bergamasca positiva a Palermo

È risultata positiva al coronavirus la turista di Bergamo in vacanza a Palermo che ieri sera è stata ricoverata nell'ospedale Cervello per i controlli dopo aver mostrato sintomi influenzali. Lo conferma la Regione siciliana: "Abbiamo un sospetto caso positivo risultato tale all'esame del tampone". È stata disposta la quarantena per il gruppo di amici della donna e per le persone che sono state a stretto contatto coi turisti. Questo è il primo caso di coronavirus accertato nel Sud Italia.

Ore 08:25: Hong Kong proroga la chiusura delle scuole

Le autorità di Hong Kong hanno prorogato la chiusura delle scuole almeno fino al 20 aprile prossimo per cercare di contenere la diffusione del coronavirus. Il segretario all'Istruzione della città, Kevin Yeung, ha annunciato che la sospensione delle lezioni verrà prolungata fino a dopo le vacanze pasquali: le scuole, quindi, riapriranno al più presto il 20 aprile rispetto al 16 marzo previsto in precedenza.

Ore 07:44: Trump chiede 2,5 miliardi al Congresso

L'amministrazione Trump sta inviando al Congresso una richiesta aggiuntiva di 2,5 miliardi di dollari al bilancio per combattere il coronavirus. Il pacchetto prevede anche di attingere a fondi non utilizzati, come quelli per l'ebola. Nel frattempo il presidente ha twittato: "Il coronavirus è davvero sotto controllo negli Usa. Siamo in contatto con tutti e con tutti i Paesi importanti. I centri Usa per la prevenzione delle malattie e la sanità mondiale stanno lavorando duro e molto intelligentemente. La Borsa comincia a sembrarmi molto buona!".

Ore 07:35: fermate le riprese di Mission Impossibile con Tom Cruis a Venezia

La produzione dell'ultimo film della serie 'Mission: Impossible' con Tom Cruise è stata interrotta in Italia in seguito allo scoppio dei casi di coronavirus, secondo quanto riportano i media statunitensi. Secondo lo specialista dell'intrattenimento The Wrap, le riprese erano in programma per tre settimane a Venezia. 

Ore 7:23: quarto morto da quarantena Diamond

Una quarta persona è morta per il coronavirus in Giappone dopo essere stata portata in ospedale dal periodo di quarantena osservato all'interno della Diamond Princess, la nave da crociera rimasta ancorata nel porto di Yokohama. Lo riporta la tv pubblica nipponica Nhk, secondo cui la vittima è un uomo ultraottantenne.

Ore 07:20: calano le morti in Cina

La Cina ha accertato ieri altri 508 casi di coronavirus, portando il totale a 77'658. Le nuove morti, ha riferito la Commissione sanitaria nazionale, sono state 71 (il dato più basso da oltre due settimane), per un bilancio complessivo di 2663.

I quattro morti in Lombardia

Le quattro morti registrate nella giornata di ieri sono avvenute tutte in Lombardia: un pensionato 84enne di Villa di Serio (Bergamo), un uomo di 88 anni di Caselle Landi (Lodi); un 75enne di Castiglione d'Adda (Lodi), che era stato portato all'ospedale lodigiano con un infarto; un 62enne di Castiglione d'Adda dializzato. Questi pazienti, come i precedenti tre, "avevano patologie pregresse" ha puntualizzato Angelo Borrelli, capo della Protezione civile.

Per quanto riguarda i contagi, gli ultimi si sono registrati nelle 'zone rosse' oppure in zone collegate. Non ci sono quindi per ora nuovi focolai, ha assicurato Borrelli. La Lombardia rimane la regione con il maggior numero di casi (173 con 6 vittime), seguita da Veneto (33 e un morto), Emilia Romagna (18), Piemonte (3) e Lazio (3, sempre la coppia cinese ed il giovane ricercatore). Un caso è stato segnalato poi in serata in Alto Adige: si tratta di un uomo del posto che era stato in una delle zone a rischio lombarde. 

Tensione tra Governo e Regioni

Nel cuore decisionale dell'emergenza, la sede della Protezione civile, sono affiorate tensioni tra Governo e Regioni. Borrelli ha invitato Regioni e Comuni a non prendere decisioni senza averle coordinate con lo Stato. Presa di posizione ribadita in serata dal premier Conte che ha richiamato all’ordine: “Tutti ci devono ascoltare e devono seguire le indicazioni che imponiamo a livello nazionale. Non è possibile che ognuno vada per la propria strada", ha dichiarato, sottolineando che “il sistema sanitario nazionale, strutturato su base regionale, richiede un "coordinamento" rispetto ad un'emergenza "di carattere nazionale" come il Coronavirus. In programma oggi alle 10 un incontro tra ministri e governatori di tutte le Regioni. 

Berset oggi a Roma 

Alain Berset si recherà oggi a Roma per una conferenza che riunisce i ministri della sanità italiano e dei Paesi vicini volta a definire “linee d’azione comuni” di fronte all’epidemia. Oltre la Svizzera e l'Italia, all'incontro parteciperanno anche un rappresentante di Francia, Germania, Austria e Slovenia. L’incontro dovrebbe iniziare alle 16.

 

ls/MMINO/MJ | 25 feb 2020 21:45

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'