UBS, forte aumento dell’utile nonostante la pandemia
Malgrado un aumento del 54,2% la banca pagherà dividendi quasi dimezzati ai suoi azionisti rispetto al 2019
di Keystone-ATS
UBS, forte aumento dell’utile nonostante la pandemia
Foto Shutterstock

Forte aumento dell’utile netto lo scorso anno per UBS, cresciuto del 54,2% a 6,63 miliardi di dollari. Balzo in avanti anche dell’utile prima della deduzione delle imposte: +47,5% a 8,23 miliardi di dollari, si legge in una nota diffusa stamane dall’istituto.

Nel solo quarto trimestre, i ricavi operativi sono cresciuti del 15,1% su base annua a 8,1 miliardi di dollari, l’utile ante imposte è più che raddoppiato a 2,1 miliardi di dollari, così come l’utile netto, salito a 1,7 miliardi di dollari. Nella gestione patrimoniale globale, UBS ha attirato 43,3 miliardi di dollari.

“È stato un anno difficile per i nostri clienti, i nostri colleghi e le nostre comunità. Questi risultati sono ancora più gratificanti”, afferma, citato nella nota, il nuovo CEO Ralph Hamers, che ha preso il timone lo scorso mese di novembre.

Malgrado ciò la banca pagherà un dividendo di 0,37 dollari ai suoi azionisti, contro 0,73 nel 2019. La direzione aveva già annunciato che i versamenti sarebbero stati ridimensionati a favore delle distribuzioni indirette attraverso il riacquisto di titoli.

  • 1