KOF: ripresa ai massimi da 10 anni
Il barometro dell’istituto zurighese era sceso ai minimi storici durante la pandemia, livelli così alti non si vedevano dalla ripresa di dieci anni fa
di Keystone-ATS
KOF: ripresa ai massimi da 10 anni
Foto Shutterstock

Ulteriori chiari segnali di ripresa per l’economia svizzera: il barometro del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) in settembre conferma la tendenza al rialzo registrata nei tre mesi precedenti e sale un livello che non si vedeva da 10 anni. Nel nono mese dell’anno l’indicatore si è attestato a 113,8 punti, 3,6 punti in più del dato (110,2: non è stato rivisto) di agosto, riferisce il KOF in un comunicato odierno. Sulla scia del coronavirus e del confinamento il parametro era sceso in maggio al minimo storico di 49,6 punti. Dopo aver recuperato in giugno (60,6), luglio (86,0) e agosto (110,2) il dato si conferma ora al di sopra della media pluriennale: per ritrovare valori analoghi bisogna risalire alla fine della crisi finanziaria, nel 2009-2010. La progressione ha inoltre stupito gli analisti, che scommettevano su un calo verso valori compresi fra 104 e 108 punti.

Al momento quindi l’andamento congiunturale presenta una curva a V, cosa che indica una ripresa dell’economia elvetica, commenta il KOF. Una seconda ondata della pandemia di coronavirus potrebbe però portare a una brusca revisione di questa valutazione, mettono in guardia gli esperti zurighesi. Stando al KOF l’aumento di settembre è da ricondurre a una serie di indicatori che comprendono alberghi e ristoranti, domanda estera servizi. Un sostegno arriva anche dal settore manifatturiero e dai consumi privati. Tendenze leggermente negative arrivano solo dal ramo della costruzione.

Il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo presenta il suo barometro - pubblicato sin dagli anni 70 del secolo scorso - come un indicatore che anticipa l’evoluzione dell’economia. Si compone di diversi dati: attualmente comprende centinaia di sottoindicatori.

  • 1