Accedi
Commenti

Operata al cervello mentre suona il violino

È successo a Londra, la musicista ha chiesto di essere tenuta sveglia durante l'operazione a cranio aperto

Mentre i chirurghi la operavano al cervello, a cranio aperto, la paziente, una musicista, suonava il violino dal lettino della sala operatoria. La tecnica è già stata impiegata in altre delicate operazioni al cervello per controllare in tempo reale che l'intervento non alteri le facoltà cerebrali e non crei danni.

È accaduto all'ospedale del King's College di Londra, dove la violinista 53/enne Dagmar Turner, dell'Isola di Wight, si è fatta rimuovere un tumore al cervello. Preoccupata che i chirurghi potessero creare danni alla finezza della sua capacità di muovere le dita sullo strumento, ha chiesto di essere tenuta sveglia, conscia del resto che il cervello in sé non prova dolore.

Il professor Keyoumars Ashkan ha acconsentito e ha studiato un piano d'intervento, dopo aver mappato il cervello della paziente. Una foto dell'intervento mostra la donna distesa supina sul lettino, che a occhi chiusi imbraccia violino e archetto, e i chirurghi al lavoro sul suo cranio da dietro un tendina trasparente.

Keystone-ATS/MMINO | 19 feb 2020 17:05

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'