Accedi
Commenti 1

Ora legale si o no? "Provoca irritabilità... Ma aumenta i livelli di serotonina"

Il dibattito relativo a quello che potrebbe sembrare l’innocuo spostamento di un’ora torna a far discutere

Ricordarsi di spostare le lancette del proprio orologio potrebbe non essere più un problema: la Commissione europea proporrà di abolire l’ora legale in tutta l’Ue.

Ad annunciarlo è il presidente Jean-Claude Juncker in un’intervista al canale televisivo tedesco Zdf. Il dibattito relativo a quello che potrebbe sembrare l’innocuo spostamento di un’ora torna a far discutere; ma quali sono le conseguenze derivate dall’ora legale?

Salute
Luigi Ferini Strambi, professore di neurologia e direttore del centro di medicina del sonno dell’Ospedale San Raffaele di Milano, spiega, come riporta il Corriere della Sera, che gli effetti negativi per la salute legati al cambio dell’ora esistono, ma “sono limitati nel tempo e non si tratta soltanto di sensazioni di stanchezza irritabilità e sonnolenza. Dati scientifici dimostrano che il giorno seguente all’introduzione dell’ora legale in primavera si verifica un aumento dell’ormone cortisolo e della pressione del sangue e c’è un incremento degli accessi per infarto negli ospedali. Gli effetti durano pochi giorni, da tre a cinque al massimo, poi ci si allinea al nuovo orario”. Per il neurologo, tuttavia, il problema non è l’ora legale, ma il fatto che si tenda a dormire poco e male. “È vero anche che più ore di luce fanno aumentare i livelli di serotonina. Sarebbe meglio avere un’ora legale tutto l’anno”.

Economia
“Grazie all’ora legale si può stimare un risparmio dello 0,2% all’anno del consumo elettrico. Sembra poco invece è un dato importante, pari in media a circa 100 milioni di euro all’anno risparmiati secondo i dati di Terna”, chiarisce Simone Molteni, direttore scientifico di LifeGate, società rivolta allo sviluppo sostenibile. Tuttavia, la tendenza al risparmio è in diminuzione, dal momento che quello che si risparmia in elettricità lo si consuma con i condizionatori d’aria.

Ambiente
Secondo quanto afferma Molteni, l’ora legale sostiene l'ambiente: il risparmio energetico dovuto ai consumi di elettricità inferiori, ha comportato una minor emissione di CO2.

Redazione | 31 ago 2018 15:22

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'