Accedi
Commenti 6

Venezia: la protesta dei libri proibiti

Il neo sindaco di Venezia ha bandito dalle scuole libri che parlano di diversità, famiglie allargate e omosessualità. E' protesta

Non piace la decisione del nuovo sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, di proibire nelle scuole determinati libri per l'infanzia che trattano temi quali: la diversità, le famiglie allargate, le adozioni, il bullismo e l'omosessualità. Il sindaco ha infatti redatto un documento contenente ben 49 titoli di libri che saranno vietati nelle scuole veneziane.

"In un mondo sempre più mediatico e globalizzato, trovo anacronistico oltre che grottesco attuare una censura tanto vigliacca su libri che dovrebbero accrescere la consapevolezza dei piccoli fruitori, non alimentare l'ignoranza, la paura e la discriminazione". Questo il commento dell'attrice Martina Galletta scritto sul sito Change.org (clicca qui per la petizione), dove si stanno raccogliendo firme per una petizione contro la decisione di Brugnaro.

I titoli incriminati:

  1. Piccolo blu e piccolo giallo, di Leo Lionni;
  2. Il segreto di Lu, di Mario Ramos;
  3. Il pentolino di Antonino, di Isabelle Carrier;
  4. Orecchie di farfalla, di Luisa Aguilar;
  5. Ninna nanna per una pecorella, di Eleonora Bellini, Massimo Caccia;
  6. Ernest e Celestine, Ernest ha l'influenza, di Gabrielle Vincent;
  7. In Famiglia..., di Sandro Natalini;
  8. Pezzettino, di Leo Lionni;
  9. Cesare, di Gregoire Solotareff;
  10. Beniamino, di Lynne Richards e Margaret Chamberlain;
  11. Tutti diversi & Tutti uguali, di Emma Brownjohn;
  12. La cosa più importante, di Laura Novello;
  13. Seguimi! (Una storia d'amore che non ha niente di strano) di Josè Campanari, Roger Olmos;
  14. Il grande grosso libro delle famiglie, di Mary Hoffman;
  15. Di mamma ce n'è una sola, di Isabella Paglia;
  16. Una giornata speciale, di Amaltea e Giulia Orecchia;
  17. La piccola principessa e il segreto del drago, di Jutta Langreuter;
  18. A caccia dell'Orso, di Michael Rosen e Helen Oxenbury;
  19. Milly, Molly e tanti papà, di Gill Potter;
  20. Tante famiglie tutte speciali, di Thais Vandherheyden;
  21. Il bell'anatroccolo, di Harvey Fierstein;
  22. Nei panni di Zaff, di Manuela Salvi e Francesca Cavallaro;
  23. Salverò la principessa, di Nicola Cinquetti;
  24. Qual è il segreto di papà? Di Francesca Pardi;
  25. E con Tango siamo in tre, di Justin Richardson e Peter Parnell;
  26. Più ricche di un re, di Cinzia Barbero;
  27. Il dottore, di Armelle Modéré e Didier Dufresne;
  28. Buon compleanno! di Armelle Modéré e Didier Dufresne;
  29. Il sonnellino, di Armelle Modéré e Didier Dufresne;
  30. Jean a deux mamans, di Ophélie Texier;
  31. Dov'è il mio papà? Di Ji-Yum Shin;
  32. Dov'è la mia mamma? Di Julia Donaldson e Axel Scheffler;
  33. Buongiorno postino, di Michael Escoffier;
  34. Il gatto e il pesce, di André Dahan;
  35. Diverso come uguale, di Luana Vergari e Massimo Semerano;
  36. Se io fossi te, di Richard Hamilton;
  37. Il libro delle famiglie, di Todd Parr;
  38. Guizzino, di Leo Lionni;
  39. Io non sono come gli altri, di Janik Coat;
  40. I cani non sono Ballerine, di Anna Kemp;
  41. Che forza papà, di Isabella Paglia;
  42. Storia incredibile di due principesse, di Monica e Rossana Colli;
  43. Piccola storia di una famiglia, di Francesca Pardi;
  44. Rosso micione, di Eric Battut;
  45. Sono io il più bello, di Mario Ramos;
  46. Forte come un orso, di Katrin Stangl;
  47. Io e te, di Geneviève Coté;
  48. Piccolo Uovo, di Francesca Pardi e Altan;
  49. I Papà Bis, di Joseph Jacquet.
Curiosità | 9 lug 2015 12:26

Sondaggio
A prescindere dal tema, secondo lei è giusto vietare un libro?
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'