Accedi
Commenti

Come indossare il maculato con stile: le 8 regole definitive

L'animalier è una di quelle stampe che non passa mai di moda, l'unico imperativo è indossarlo con stile e buon gusto!

Il leopardato, più di tutte le altre stampe animalier, riesce a donare un vero e proprio tratto distintivo a tutte le donne.

La stampa animalier è capace di rendere il nostro outfit molto chic, ma il rischio di eccedere con abbinamenti sbagliati è sempre dietro l’angolo.Indossando questo tipo di capi e accessori, il confine tra eleganza e volgarità è, infatti, molto labile: per questo motivo non dobbiamo enfatizzare troppo la fantasia, bensì accostarla sapientemente e sdrammatizzarla. Ecco, dunque, poche e semplici regole per essere sempre al passo con le nuove tendenze, per apparire raffinate senza cadere nel trash.

Storia del maculato nella moda
Animalier, maculato, una delle stampe dalla storia più affascinante per quanto riguarda l'abbigliamento e il suo uso nel rendere intrigante il corpo femminile. Forse non tutti sanno che il primo a portarlo in passerella fu Christian Dior, era il 1947 e la collezione quella Primavera Estate che impreziosì con chiffon a stampa maculata da indossare su sui preziosi abiti New Look. Il Re del maculato è stato però Gianni Versace che arricchì con questa stampa le camicie maschili in seta, associandola a colori tropicali accesi e vibranti. Erano i primi anni Novanta e la fashion jungle aveva bisogno di una scossa. Senza dubbio, però, lo stilista che ha fatto diventare il maculato un tratto distintivo delle sue collezioni è Roberto Cavalli, dagli anni '70 in poi, impossibile dimenticare le sue collezioni esotiche, più di tutti lo stilista toscano ha reso con i suoi abiti l'ideale di donna-felino in tutta la sua rilevanza storica e trasversale nelle varie culture, rendola anche un'imperdibile occasione per sentirsi sexy. Indossare il maculato e in generale l'animalier, è da sempre tratto distintivo di una donna che ha carattere e personalità, che ama essere notata e non nasconde la sua indole predatrice. Il termine animalier sintetizza diverse stampe che vanno dal maculato, allo zebrato, passando per il pitonato o il cocco.

Come indossare il maculato con stile?
Oggi sono tanti gli stilisti che aggiungono tocchi animalier alle collezioni per conferirgli quel tocco in più di grinta. Il maculato può essere declinato in un accessorio, un dettaglio, ma anche un capospalla, un abito, una borsa, diventare colorato e pop o mantenere i suoi colori classici.

Declinarlo nello stile di tutti i giorni non è facile, occorre avere un po' di dimestichezza negli abbinamenti e soprattutto sentirsi a proprio agio indossando questo print così particolare, che sicuramente non passa inosservato.

Ecco, dunque, poche e semplici regole per essere sempre al passo con le nuove tendenze, per apparire raffinate.

1. CAPPOTTO ANIMALIER:

Se indossate un capospalla con questa stampa, il resto del look deve essere decisamente sobrio, meglio se in total black o con scarpe e accessori che sdrammatizzino, perfette ad esempio anche un paio di sneakers bianche per il giorno. Per la sera, se lo osate con un paio di tacchisarà inevitabile l'effetto femme fatale, ma se è proprio quello che cercate, il risultato wow sarà assicurato, in questo caso però nulla dovrà essere lasciato al caso e se avete deciso di osare dovrete farlo anche con l'altezza del tacco.

2. ABITO ANIMALIER

Questo tipo di capo si adatta alle occasioni particolari, decisamente meno allo stile da ufficio. Se scegliete un tubino ad esempio, non potrete fare a meno di indossarlo con un paio di scarpe con tacco 12 per slanciare e dare più personalità ad un capo così particolare.

3. SCARPE ANIMALIER

Che siano sneakers o décolleté, le scarpe con la stampa maculata danno subito un tocco originale anche al look più semplice. Ideali se vi piace osare, ma dosando i vostri "pezzi pazzi" del guardaroba. In ogni caso, se scegliete di indossare scarpe così particolari, il resto del look deve essere sobrio.

4. BORSE ANIMALIER

il modo migliore per aggiungere un tocco di animalier al nostro guardaroba, scegliere una borsa o uno zainetto, ormai sempre più trendy, che abbia dei dettagli in animalier. Un modo per rendere più intrigante anche l'outfit più casual e soprattutto, decisamente il più semplice per evitare di cadere nel tranello dell'eccesso o della volgarità, cosa che accade molto più facilmente se non siamo pratiche con gli abbinamenti.

5. FOULARD ANIMALIER

Ideale per chi ama indossare pezzi classici, ma scegliere un accessorio elegante e che diano il giusto sprint al look. Ideale il foulard animalier su un trench abbinato ad un paio di jeans ad esempio, ma anche da abbinare ad una pelliccia ecologica, super trend dell'inverno, per le più freddolose, onde evitare la sciarpa, decisamente troppo ingombrante in questo caso: piccolo da annodare al collo, o maxi da indossare a mo' di pashmina, dipende dai gusti (e dall'età).

6. ANIMALIER BIANCO E NERO COME LO ZEBRATO

Si tratta del caso più semplice, dato che abbiamo a che fare con colori neutri. Evitiamo di abbinarlo con i colori tipici dell’autunno, vale a dire marrone e verde, ma anche con beige, blu notte e colori pastello. Via libera, invece, a tinte decise e di carattere, come il fucsia, il rosso, il viola e il verde smeraldo.

7. ANIMALIER BEIGE E MARRONE, IL TIGRATO CLASSICO

Poiché la fantasia non si limita a un solo colore, ma a due o più tinte, dobbiamo prestare doppia attenzione a non rendere il nostro look stonato. Uno dei consigli da tenere sempre a mente è quello di rifarsi al colore in minoranza. Ad esempio, se il tigrato ha base chiara, come sabbia o beige, non abbiniamo mai questo colore ma uno degli altri presenti, che può essere marrone o nero. Per le più grintose ottimi anche il classico rosso, il ciclamino, il corallo, il verde smeraldo o il fucsia.

8. ANIMALIER COLORATO

L' animalier colorato, che non ripropone i colori originali, bensì rosa, verde, rosso e così via. Per i capi del nostro outfit, puntiamo sempre sulla tinta più scura, che è sempre la più sobria, oppure sul colore che è presente in minor proporzione.

  • ATTENZIONE

Un occhio di riguardo anche ai tessuti, che devono tassativamente essere poco appariscenti e particolari: dimentichiamoci pelle, laminati e lurex, oltre all’accostamento di più elementi maculati, a meno che non vogliamo superare la linea del buon gusto!

Ti sono serviti i miei consigli? Mandaci in redazione una foto dello stile che hai scelto per il tuo capo maculato al numero 0761025708, settimana prossima ci sarà una gallery con tutte le vostre immagini e se vuoi le possiamo commentare insieme!

Isabella Ratti

[email protected]

www.isabellaratti.com

 

Redazione | 4 ott 2018 06:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'