Accedi
Commenti 2

Royal Wedding in casa? Come scegliere l'abito da sposa perfetto

L'abito da sposa la scelta più cruciale di un matrimonio, ma ecco come sentirvi principesse per un giorno...

Siamo rimaste tutte affascinate dall'ultimo Royal Wedding, l'abito di Meghan Markle, duchessa del Sussex ci ha fatto sognare e per un giorno ci siamo sentite tutte principesse.

L'abito da sposa è forse la scelta più cruciale e difficile quando si organizza un matrimonio, esistono diverse tipologie che rispecchiano differenti stili.

Ogni modello poi si può distinguere per la forma della gonna (a ruota, a sirena, scivolata, a peplo, a balze o corta, più adatta a una cerimonia civile) e per quella della scollatura (a cuore, all’americana, a fascia, off the shoulder, a V, a barca, a collo alto, monospalla, quadrata o smanicata). Le versioni si possono differenziare anche per tessuto: il raso di seta, la georgette, lo chiffon e una varietà infinita di pizzi e tulle ricamati.

Il primo passo per trovare l’abito da sposa giusto consiste nel essere consapevoli della propria fisicità, in modo da poter minimizzare i difetti fisici ed evidenziare i propri punti di forza. Ci sono dei piccoli accorgimenti che vi aiuteranno ad essere splendide il giorno del vostro matrimonio, non solo grazie alla pettinatura o al trucco sposa, ma soprattutto grazie alla scelta dell’abito nuziale adeguato. Ecco perché in quest’articolo voglio aiutarti a scoprire qual è il vostro vestito perfetto!  

REGOLE GENERALI PER SCEGLIERE L'ABITO DA SPOSA

Per quel che riguarda il modello, è molto difficile dispensare consigli in quanto, come abbiamo detto prima, gli abiti da sposa sono molti e la scelta deve ricadere su quello che più di tutti sentirete vostro.
Ad aiutarvi, ci sono però delle regole di massima da seguire, che possono dipendere ad esempio dal luogo in cui ci si svolge il rito, dalla stagione, dall'età della sposa.

• L'abito da sposa sarà lungo e bianco, o in una delle sue sfumature, se la cerimonia si svolge con rito del matrimonio cattolico in chiesa.
• Le sfumature di bianco, che vanno da quelle calde come l'avorio e il crema a quelle fredde che tendono al ghiaccio, vanno scelte anche in base alla carnagione.
• Colori molto diversi dal bianco e dalle sue sfumature sono indicati per spose al secondo matrimonio.
• Curare molto la parte della schiena, visto che durante la cerimonia è la parte più esposta alla vista di tutti gli ospiti.
• Per spose un po' avanti negli anni non sono indicati abiti romantici, di tulle, con ampie gonne vaporose, ma piuttosto, senza rinunciare al lungo, abiti lisci e scivolati o sobri come in stile Impero.
• Per il matrimonio civile l'eleganza consiglia un vestito corto o un tailleur, ma oggi risultano adeguati anche abiti da sposa lunghi o da sera;
• La sposa d'inverno potrà scegliere un abito leggero ma dovrà proteggersi con una mantellina o cappa in cachemire o altra lana pregiata.
• Le scarpe, i guanti e gli accessori dovranno essere adeguati all'abito da sposa.
• Stessa regola vale per il trucco della sposa e l'acconciatura.


1. SCEGLI UN ABITO CHE SI ADATTI ALLA TUA SILHOUTTE 

FISICO A FORMA OVALE

Se avete un fisico ovale, avrete le spalle tonde e più volume nella parte centrale del corpo. Per vestirvi al meglio, dovrete sviare lo sguardo dal punto vita e spostare l'attenzione verso altri punti, come il seno o le spalle. In questo caso, l’ideale sarebbe indossare un abito da sposa stile impero in modo da evidenziare il seno e slanciare la figura, ma è possibile optare anche per un abito dal taglio scivolato con una gonna svasata ad A oppure per un abito stile principessa con la gonna più ampia, così da mettere in evidenza il busto. Meglio evitare, invece, lo stile sottoveste. Se poi avete un bel decolletè, lo scollo a V sarà la vostra arma vincente.

FISICO A FORMA TRIANGOLO

Il fisico a pera si allarga via via verso la parte inferiore del corpo e si riconosce dalle spalle, che sono più strette rispetto ai fianchi larghi. Per riequilibrare la silhoutte, anche in questo caso si dovrà spostare l’attenzione sulla parte superiore del corpo. Dunque, per le donne con il fisico a pera è preferibile indossare abiti stile impero oppure con gonne ampie o dal taglio svasato/scivolato, mentre saranno assolutamente da evitare abiti da sposa a sirena giacchè evidenzierebbero il difetto dei fianchi larghi. La scollatura consigliata, invece, è quella senza spalline.

FISICO A FORMA CLESSIDRA

Se le vostre spalle e i vostri fianchi hanno approssimativamente la stessa misura e la vostra vita è stretta, allora avete il cosidetto fisico a forma di clessidra. Saranno perfetti per voi modelli avvolgenti con code a sirena, che valorizzeranno il vostro punto vita, mettendo in evidenza allo stesso modo le vostre giuste proporzioni. Starete molto bene anche con un abito a sottoveste, ovvero un abito da sposa semplice eppure elegante allo stesso tempo o anche con un vestito dal taglio scivolato. Anche se il vostro corpo vi permette di indossare qualsiasi linea, vi sconsigliamo lo stile impero perché occulterebbe quello che è il vostro punto di forza, ovvero l’equilibrio perfetto delle vostre proporzioni. Anche qui se avete un bel décolleté lo potrete risaltare con uno scollo a cuore, altrimenti se avete poco seno potreste optare per una soluzione monospalla.

FISICO A FORMA TRIANGOLO ROVESCIATO

Spalle larghe e fianchi stretti sono le caratteristiche della donna con il corpo a triangolo invertito. Se avete questo tipo di fisico è consigliabile evidenziare il punto vita, per esempio con un taglio a sirena oppure osando con un abito da sposa corto in modo da spostare l’attenzione sulle gambe. Via libera anche a gonne importanti come quelle di abiti da principessa, mentre è da evitare lo stile impero. Uno scollo all'americana o halter sarà, infine, il vostro miglior alleato per minimizzare l’eccessiva larghezza delle spalle.

FISICO A FORMA RETTANGOLARE

Se la vostra vita ha la stessa larghezza di spalle e fianchi percui non è particolarmente evidente, vi potrete orientare verso abiti a sirena o un taglio sia scivolato che redingote con la gonna più ampia e vaporosa. Meglio evitare gli abiti a sottoveste. In questo caso, la scollatura che, invece, vi consigliamo è quella a barca.

2. COME SCEGLIERE IL TESSUTO 

Il tessuto è tutto in un abito da sposa! Sarà la prima cosa che verrà notata. Un tessuto di scarsa qualità “distrugge” l’essenza di un abito. Hai mai pensato ad un abito da sposa su misura? Molte spesso, erroneamente, credono che sia caro: molto spesso, invece, la relazione qualità-prezzo è ottima! Ma, come nel caso della “personalità”, anche per i tessuti esistono centinaia di declinazioni che possono complicare la scelta corretta.

  • Mikado: è un tipo di seta naturale brillante.
  • Broccato: tela con un disegno in rilievo, generalmente sui toni dell’oro e dell’argento. Le fantasie richiamo la natura e il mondo astratto.
  • Piqué: tessuto in cotone con piccoli con motivi geometrici in rilievo.
  • Taffetà: è un tipo di seta molto brillante, un tessuto che dona molto volume all’abito.
  • Organza: può essere di seta o di cotone. È un tessuto trattato ma molto raffinato sia al tatto che alla vista.
  • Crépe: è il tessuto ideale per gli abiti da sposa taglio sirena. Può essere in lana, georgette, plissettato: è una tela di aspetto irregolare spesso impreziosita da ricami e pietre preziose.
  • Pizzo: si ottiene dal mix sapiente di seta, cotone, lino e fili “metallici”. È un tessuto che non si utilizza da solo ma ne impreziosisce altri. 
  • Chiffon: tessuto leggero, suave ed impalpabile. Pensato per gli abiti scivolati o con molto volume.
  • Tulle: è il tessuto più vaporoso e romantico, ideale per dar volume e quindi pensato per gli abiti da sposa principeschi.

3. SCEGLI UN COLORE CHE SI ADATTI ALLA TUA CARNAGIONE 

Il concetto di abito da sposa ha un sinonimo: il colore bianco, la tonalità della purezza. Ma è davvero così? Per fortuna no. Esistono decine di nuance che potrete scegliere per il vostro abito e che, soprattutto, dovranno fondersi al meglio con il tono della vostra pelle.

  • Puro: un bianco totale e profondo con leggere sfumature azzurrine. Ideale per le spose dalla carnagione scura.
  • Neve: un tonalità radiante ma non così “splendente” come la precedente. Il bianco neve è pensato per le spose dalla carnagione ambrata.
  • Écru: anche detto “bianco sporco”. È la nuance più utilizzata dalle spose per la sua versatilità e per la sua natura poco artefatta. 
  • Perla: è la tonalità perfetta per un abito da sposa per un matrimonio civile e per le spose over 40. Molto simile alla tonalità precendente ma con leggere sfumature “vaniglia”.
  • Avorio: molto vicino al beige, l’avorio è quella tonalità pensata per le spose con una carnagione molto molto chiara.
  • Champagne: leggermente dorato e pensato per ogni tipo di pelle e carnagione. Spettacolare negli abiti da sposa per le spose più scure sia di capelli che di carnagione.
  • Nude: è il colore più vicino a quello della pelle. Per questo non viene utilizzato come colore principale ma soltanto in accessori e dettagli che arricchiscano l’outfit.
  • Rosa cipria: è il colore più romantico e quello che più si allontana dal bianco puro. È ideale per le spose dalla carnagione chiara e per quelle che amano l’allure vintage.

Ti sono serviti i miei consigli? Mandaci in redazione una foto dell'abito da sposa che hai scelto al numero 0761025708, settimana prossima ci sarà una gallery con tutte le vostre immagini e se vuoi le possiamo commentare insieme!

Isabella Ratti

[email protected]

www.isabellaratti.com

 

Redazione | 23 mag 2018 07:30

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'