Accedi
Commenti

Il magico potere del contouring

Ti presento le principali morfologie di un viso, ognuna con il proprio schema del contouring da utilizzare.

Il contouring è una tecnica di make-up che, attraverso la creazione di ombre e luci, permette di correggere i difetti ed esaltare certe caratteristiche del viso. Il vantaggio di questa tecnica è che ricrea i volumi, restituendo quella tridimensionalità che, applicando il solo fondotinta, verrebbe a mancare. Per creare le ombre si può ricorrere ad una terra opaca, vicina al colore del viso, e per i punti luce a un illuminante. In alternativa si possono utilizzare due diverse tonalità di fondotinta o correttore. L’importante è che la base del trucco risulti naturale. I pennelli piccoli sono ideali per riuscire ad avere una maggiore definizione nel trucco e per sfumare. 

Viso Rotondo: se il tuo viso è rotondo la mascella è poco marcata, priva di spigoli e il tuo volto è quasi largo quanto lungo. I tuoi zigomi sono la parte più larga e più importante del tuo profilo. Per creare l’illusione di una forma del viso ovale, devi disegnare il contorno delle tempie, delle guance e della mascella. La fronte e la zona del mento vanno evidenziati come punti luce. Consiglio un taglio scalato farà apparire il viso più allungato.

Viso Ovale: il viso ha una forma curvilinea simile a quella di un uovo, con fronte e mascella della stessa larghezza. Le forme ovali sono considerate ‘perfette’ e non c’è bisogno di disegnare il contorno del viso perché già simmetrico. E’ sufficiente evidenziare la zona sotto gli occhi, il mento e la fronte. Per quanto riguarda l’acconciatura non avendo bisogno di correggere alcun difetto ci si può sbizzarrire a proprio piacimento.

Viso Triangolare: questo tipo di viso è caratterizzato da zigomi poco pronunciati e fronte stretta, la mascella è generalmente pronunciata. Per minimizzare la larghezza disegna il contorno dalla mascella alle guance e per richiamare l’attenzione sul centro del viso evidenzia la fronte, la zona sotto gli occhi e il mento. I tagli corti e voluminosi verso l’alto servono a bilanciare questo volto.

Viso Quadrato: i lati del viso sono dritti, larghezza e lunghezza quasi si equivalgono. La parte più marcata del tuo volto è la mascella. Devi disegnare gli angoli ai lati della fronte e quelli a lato della mascella sino alla base dell’orecchio ed evidenziare mento e fronte. Scegli un taglio che dia volume alla parte superiore e che sia aderente ai lati. Una frangia sfilata e leggera può contribuire a smussare gli spigoli.

Viso Rettangolare: la caratteristica di questo viso è la sua lunghezza decisamente maggiore rispetto alla larghezza. Devi disegnare gli angoli ai lati della fronte sino all’attaccatura dei capelli, e gli angoli ai lati della mascella fino alla base dell’orecchio. Evidenzia la zona sotto gli occhi in modo da concentrare l’attenzione sul centro del viso. Scegli un taglio corto e mosso che crei volume all’altezza degli zigomi, se ti piace la frangia adottane una lunga e laterale.
Viso a Cuore (o triangolo rovesciato): è caratterizzato da una fronte ampia e dagli zigomi marcati mentre la mascella è stretta. Ombreggia le guance e le tempie ed evidenzia la fronte e il mento. Perfetta una frangia piena e un carrè all’altezza del mento.

Redazione | 3 giu 2016 08:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'