Accedi1/2°

Monte Ceneri: lavori al via sulla cantonale

Tre morti in pochi mesi: ma finalmente tra qualche giorno la cantonale del Monte Ceneri sarà più sicura

Tra qualche giorno la cantonale del Monte Ceneri sarà più sicura. Oggi infatti hanno preso avvio i lavori per migliorare la sicurezza della strada che solo ieri mattina ha visto morire Vincenzo Algisi, motociclista di 29 anni che mentre stava andando al lavoro si è schiantato contro un’automobile appena uscita dall’autostrada.

Gli interventi previsti dal Cantone e dal Comune di Rivera riguardano il tratto che si trova un centinaio di metri più a nord, all'altezza insomma dell’area di servizio Agip. Teatro nei mesi scorsi di altri due gravissimi incidenti. Lo scorso 31 marzo perse la vita Marco Accorroni che uscendo dal piazzale del distributore di benzina con la sua Porsche si scontrò contro un’altra vettura. Un mese prima Alessandro Gambarini, venne travolto da un’auto mentre stava attraversando le quattro corsie.

“I lavori sono partiti secondo programma”, ci spiega un soddisfatto Emilio Filippini, sindaco di Rivera, “e dureranno tre o quattro giorni.”

Queste, lo ricordiamo, le principali opere previste: innanzitutto si passerà da quattro a due corsie con la relativa diminuzione del limite di velocità che da 80 passerà a 60 chilometri orari. Verranno inoltre costruite delle isole spartitraffico a protezione delle preselezioni da e per l’area di servizio. E utilizzando due di queste isole sarà realizzato anche un attraversamento pedonale protetto. Insomma, tutta una serie di misure per la messa in sicurezza non solo del traffico dei veicoli, ma anche dei pedoni e dei ciclisti.
 
paolo.laurenti@teleticino.ch
joe | 18 mag 2010 18:52

Articoli suggeriti
Il 29enne è deceduto stamane in un incidente a Rivera. Sconvolti i collaboratori dell'azienda di Riazzino per cui lavorava