Accedi
Commenti 8

Omar Pedrini ricorda Dj Ape: "Mi aveva scritto pochi giorni fa..."

Il rocker italiano era il grande idolo del ragazzo ticinese scomparso ieri: "Sono sconvolto. Aveva un gran cuore"

Gli amanti della musica ticinesi sono sconvolti per la scomparsa di Mauro Apori. Dj Ape era infatti sempre attivo, con il suo impeto e il suo genuino entusiasmo, per promuovere eventi con le band locali. Ma la sua morte ha colpito anche al di là del confine. Su tutti Omar Pedrini, il rocker italiano grande idolo del 43enne ticinese.

Il leader storico dei Timoria era pure venuto lo scorso dicembre al Woodstock di Castione per fargli una sorpresa di compleanno, suonando assieme alcuni pezzi del suo repertorio. 

Nonostante i tour e gli impegni a teatro per l'uscita del suo libro, Pedrini ha sempre mantenuto contatti regolari con Apori e oggi è sconvolto dalla tragica notizia: "Sono davvero costernato. Proprio pochi giorni fa mi aveva contattato per la proposta di registrare un brano insieme. Gli avevo detto che a causa delle date del tour ci sarebbe voluto un po' di tempo ma che ci sarei stato: non avrei mai immaginato che invece quella sarebbe stata l'ultima occasione in cui l'ho sentito".

"Era un ragazzo di cuore - prosegue il cantautore bresciano - Uno che la musica ce l'aveva nel sangue e la viveva in tutto e per tutto. In momenti come questi non posso che stringermi nel dolore della famiglia. Ovunque tu sia, alzo un calice in tuo onore e spero che tu sia accompagnato dal migliore riff di chitarra elettrica. Ciao Ape".

Foto cortesia Rocco V. Truglia

Redazione | 11 lug 2018 20:10

Articoli suggeriti
DJ Ape era una figura molto nota nel Bellinzonese e non solo
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'