Accedi
Commenti 1

Camorino, la sorveglianza va alla Securitas

Il DSS ha attributo il mandato per il centro richiedenti l'asilo all'agenzia di sicurezza di Lugano

Il mandato concernente il servizio di sorveglianza del Centro cantonale richiedenti l’asilo di Camorino è stato assegnato alla Società di vigilanza Securitas SA di Lugano. Lo rende noto il Consiglio di Stato. 

La gara di appalto era stata pubblicata sul Foglio ufficiale del 13 marzo 2018 da Dipartimento della sanità e della socialità (DSS). Tenuto conto dei criteri di idoneità e di aggiudicazione indicati negli atti di appalto, il servizio di sorveglianza è stato affidato alla società di Lugano per il periodo giugno 2018 - giugno 2020. La Securitas rileverà dunque i compiti che a suo tempo erano affidati all'agenzia di sicurezza di Cadenazzo Argo 1 prima che venisse travolta dallo scandalo. 

Un precedente concorso, ricordiamo, era stato oggetto di un ricorso della ditta concorrente Rainbow al Tribunale cantonale amministrativo (Tram). Ricorso che era stato accolto lo scorso mese di gennaio perché il capitolato d’oneri, con la richiesta di disponibilità ad eventualmente prestare servizio presso altre strutture, non era stato ritenuto sufficientemente determinato dal Tribunale. Il DSS aveva quindi aperto ad aprile un nuovo concorso, circoscrivendo l'attività di sorveglianza al solo centro cantonale di Camorino.

 

 

 

Redazione | 16 mag 2018 13:36

Articoli suggeriti
Il DSS ha pubblicato un nuovo bando, dopo la sentenza del Tram che aveva accolto il ricorso della Rainbow
Il Tram ha accolto il ricorso della Rainbow concernente il bando di concorso, ritenuto non regolare
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'