Accedi
Commenti 123

"Per ricevere una risposta ho dovuto fingermi frontaliere a 1000.- al mese"

Un giovane ticinese racconta a Ticinonews la sua esperienza con le agenzie di collocamento: "Ha ancora senso mandare CV svizzeri?"

Inutile nascondersi. In tempi come questi trovare un lavoro per un giovane ticinese non è per nulla semplice, come ci conferma Christian, 30enne ticinese che per poter finalmente iniziare a lavorare si è rivolto a svariate agenzie di collocamento attive sul territorio. Con due di esse, tuttavia, l’esperienza è stata tutt’altro che positiva.

Dopo diverse candidature rimaste senza risposte ecco che finalmente qualche riscontro positivo inizia ad arrivare. Ma c’è un però: per ricevere una risposta ha dovuto farsi passare per un frontaliere con residenza in Italia. "A fine febbraio ho mandato spontaneamente i miei certificati di lavoro e CV svizzero per eventuali posti di lavoro futuri a un’agenzia del Luganese, senza risposta da parte loro. Pochi giorni dopo ho risposto a un altro annuncio modificando volontariamente il mio CV, ossia cambiando solo ed esclusivamente il paese di residenza (indicando Ponte Chiasso) e in aggiunta un salario desiderato di 1'000-1200 franchi". Il risultato? "Dopo pochi giorni mi hanno contattato per un colloquio conoscitivo per eventuali posizioni future. Tutto questo con il CV italiano. Quello svizzero non lo hanno nemmeno preso in considerazione...”

Ma il caso più eclatante che ci viene raccontato è il secondo: "A distanza di 5 giorni ho mandato due CV per lo stesso annuncio a un’altra agenzia. Alla candidatura con allegato il CV svizzero ho ricevuto risposta negativa. A quella inoltrata con il CV italiano, invece, ho ricevuto preavviso favorevole e mi hanno contattato per il lavoro".

Christian, come molti giovani ticinesi, è comprensibilmente amareggiato: “Ha ancora senso mandare CV svizzeri, quando rispondono solo a quelli italiani? - si chiede - Non è discriminatorio scegliere un candidato solo per il paese di residenza/nazionalità?”

 

nic

Redazione | 19 apr 2018 06:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'