Accedi
Commenti 10

Eredita una fortuna, ma non può averla

Il curioso caso di un italiano, il cui nonno ha depositato 3 miliardi di lire in un conto a Lugano: "Carta straccia"

Ha ereditato 3 miliardi di lire dal nonno, che li aveva depositati in una cassetta di sicurezza presso la banca UBS a Lugano. Ma quei soldi non li vedrà mai. Il nipote, un 48enne residente a Roma, ha scoperto il tesoretto a luglio, dopo la morte del parente. Ma per la Banca d'Italia quel denaro non vale più nulla. Il termine per convertire le lire in euro è infatti scaduto nel 2012, per cui è tutta "carta straccia".

Il 48enne non è intenzionato a perdere quella fortuna (che oggi corrisponderebbe a circa un milione e mezzo di euro) ed è pronto a dar battaglia, riferisce il quotidiano Il Tempo. Assistito dai legali della Fondazione italiani risparmiatori, che negli ultimi anni ha trattato casi simili, l'uomo rivendica quello che gli spetta. 

Redazione | 18 apr 2018 08:44

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'