Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 7

Riapre il food truck di Ewolo

Dopo le vicissitudini degli ultimi mesi, il paninaro inaugurerà sabato 21 aprile la sua postazione a Vezia

I fan dei panini di Cristel Ewolo potranno presto gioire di nuovo. Il food track del venditore di origine congolese riaprirà infatti i battenti sabato 21 aprile a Vezia. Lo ha annunciato lui stesso sul suo profilo Facebook, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito alla raccolta fondi per continuare l'attività. 

Dopo la licenza edilizia concessa dal Municipio del comune luganese e il ritiro dell'opposizione del Consiglio parrocchiale, Ewolo aveva dovuto abbandonare l'attività a causa di problemi legati all'allacciamento fognario. Così era partita la raccolta fondi, che in pochi giorni aveva permesso di raccogliere donazioni per oltre 10'000 franchi.

Ewolo è dunque pronto a ripartire: "So che non vedete l’ora dell’apertura, ma l’attesa ha i giorni contati: sabato 21 aprile ci sarà l’inaugurazione durante la quale si potranno ritirare i benefic per chi ha fatto la donazione per il crowdfunding e passare a fare due chiacchiere in compagnia, ovviamente accompagnate da un aperitivo gratuito per ringraziarvi" scrive Ewolo. Ad accompagnare l'evento ci sarà anche un intrattenimento musicale.  

 

 

Redazione | 17 apr 2018 09:24

Articoli suggeriti
Il foodtruck del paninaro congolese è finalmente arrivato a Vezia. A breve potrà riprendere l'attività. FOTO
In soli 6 giorni, il paninaro ha raccolto donazioni per oltre 10'000 franchi. "Non vedo l'ora di tornare a cucinare!"
Lanciato il crowdfunding per lo Street-food a Vezia: "Non voglio finire in assistenza". Ecco come dare una mano
IntegraTI - Dietro i sorrisi del congolese la fuga dal regime di Mobuto e l'abbandono. "Vorrei essere un esempio"
Problemi di allacciamento fognario a Vezia per il paninaro congolese: "Se non trovo dei fondi sarà impossibile fare dei lavori"
Via libera dal Municipio di Vezia per vendere i panini, mentre il Consiglio parrocchiale ritira ricorso
Il famoso venditore di panini lascia la Capriasca. Ma AIL e parrocchia si oppongono. "Questa attesa è logorante"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'