Accedi
Commenti 2

Grazie Cardiocentro, già oltre 1'000 iscrizioni

Diverse personalità del mondo politico e della società civile hanno aderito al gruppo di sostegno per l'ospedale del cuore

Sono oltre 1’000 cittadini che, nell'arco di un paio di settimane, si sono iscritti al Gruppo di sostegno "Grazie Cardiocentro". Lo rende noto il coordinatore del gruppo Edo Bobbià, parlando di "eccellente risultato". 

Secondo i promotori le adesioni - trasversali e provenienti da ogni angolo del Cantone - testimoniano "l'affetto e la riconoscenza" di molti cittadini verso l'ospedale del cuore e i suoi collaboratori, e rafforzano la volontà di "trovare una soluzione che possa garantire anche in futuro piena autonomia e indipendenza, sia medica sia gestionale, all’istituto".

"Siamo convinti" si legge nella nota, "pur nel pieno rispetto delle sue prerogative istituzionali, che il Consiglio di Stato, chiamato al ruolo di mediatore nella vertenza con l’EOC, saprà tenere nella giusta considerazione questo sentimento popolare. Esprimiamo quindi fiducia nel Governo per il delicato compito che sarà chiamato a svolgere, a cominciare da mercoledì quando è in agenda l’incontro con i rappresentanti del Cardiocentro".

Il gruppo valuterà giovedì gli esiti della riunione governativa, a seguito della quale determinerà le future strategie. Ma già adesso è determinato a proseguire l'azione con spirito di "umiltà, predisposizione al dialogo e determinazione".

Di seguito alcuni nominativi delle personalità che hanno aderito al gruppo "Grazie Cardiocentro": 

Roberta Pantani (Consigliera Nazionale Lega e vicesindaco di Chiasso), Lorenzo Quadri (Consigliere Nazionale Lega), Rocco Cattaneo (Consigliere Nazionale PLR), Fabio Regazzi (Consigliere Nazionale PPD), Marco Romano (Consigliere Nazionale PPD), Marco Chiesa (Consigliere Nazionale UDC), Marco Borradori (sindaco di Lugano), Michele Bertini (vicesindaco di Lugano), Alain Scherrer (sindaco di Locarno), Giuseppe Cotti (Municipale Locarno), Corrado Bianda (sindaco di Losone), Stefano Gilardi (medico e sindaco di Muralto), Sabrina Romelli (sindaco di Collina d’Oro), Giona Pifferi (sindaco di Vico Morcote), Nicola Brivio (sindaco di Morcote e Gran Consigliere PLR), Piero Marchesi (sindaco di Monteggio e presidente UDC), Andrea Giudici (Gran Consigliere PLR), Maristella Polli (Gran Consigliera PLR), Amanda Rückert (vicecapogruppo in Gran Consiglio della Lega dei Ticinesi), Sabrina Aldi (Gran Consigliera Lega), Maruska Ortelli (Gran Consigliera Lega), Giancarlo Seitz (Gran Consigliere Lega), Nadia Ghisolfi (Gran Consigliera PPD), Sara Beretta Piccoli (Gran Consigliera PPD), Tiziano Galeazzi (Gran Consigliere UDC), Rupen Nacaroglu (Consigliere Comunale Lugano PLR), Paolo Toscanelli (Consigliere Comunale PLR Lugano), Raide Bassi (Consigliera Comunale UDC Lugano), Alain Bühler (Consigliere Comunale UDC Lugano)

Società civile

Daniele Finzi Pasca (attore e regista), Bigio Biaggi (conduttore televisivo), Luigi Pedrazzini (già Consigliere di Stato), Pier Giacomo Grampa (vescovo emerito Lugano), Aldo Merlini (presidente Ente turistico Lago Maggiore), Vicky Mantegazza (presidente HCL), Stefano Piazza (imprenditore e presidente dell’Associazione Amici delle forze di polizia), Pierre Rusconi (gia Consigliere Nazionale UDC e presidente della protezione animali di Lugano) Andrea Leoni (giornalista-paziente), Franco Lazzarotto (già direttore delle scuole medie di Biasca e attore nella compagnia del Cabaret della Svizzera italiana), Jvan Weber (presidente Società Operai Liberali Luganese), Salvatore Maria Fares (giornalista), Emilio Jorio (giornalista); Tullio Righinetti (già Gran Consigliere PLR), Claudio Bordogna (già Gran Consigliere PLR), Rinaldo Gobbi (già Gran Consigliere PLR), Orlando Del Don (medico e già Gran Consigliere UDC), Moreno Colombo (già sindaco di Chiasso), Beatrice Fasana (dirigente d’azienda e membro del Consiglio dei politecnici federali), Andrea Gehri (imprenditore); Mario Mantegazza (imprenditore), Sergio Arma (già primario di chirurgia all’Ospedale Beata Vergine Mendrisio)

 

Redazione | 16 apr 2018 13:00

Articoli suggeriti
Il gruppo di sostegno, costituitosi negli scorsi giorni, chiede che ne venga garantita l'indipendenza e l'autonomia
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'