Accedi
Commenti

Il Ticino scrive a Berna per la lotta al dumping

Sì all'iniziativa volta a modificare il Codice delle obbligazioni. Morisoli: “Testo ideologico della sinistra passata”

Per lottare contro il dumping salariale il Gran Consiglio ha deciso di rivolgersi a Berna con un’iniziativa cantonale che chiede una modifica degli Artt. 336 e seguenti del Codice delle obbligazioni. La modifica proposta andrebbe ad inserire il “licenziamento di sostituzione” - ovvero il licenziamento per poter pagare salari più bassi - nella lista di quelli ritenuti abusivi per legge.

L’iniziativa presentata nel 2016 da Matteo Pronzini (MPS) è stata approvata con 40 voti favorevoli contro 25 contrari (7 astenuti). Contrario il PLR, con il capogruppo Alex Farinelli, che l'ha ritenuta “troppo evasiva e di difficile applicazione” e in contrasto con la pace del lavoro.

Il deputato di AreaLiberale Sergio Morisoli si è astenuto. Morisoli non si è detto contrario al principio bensì all’ideologia del testo, che si riallaccia “alla sinistra del secolo scorso”.

Redazione | 14 mar 2018 09:03

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'