Accedi
Commenti 2

"La similitudine tra i due loghi è casuale"

Silvia Gasparini, responsabile della comunicazione di Lugano Turismo, nega qualsiasi connessione

Per cercare di chiarire la vicenda legata all'evidente similitudine del logo di Lugano Turismo e quello dell’artista iracheno di fama internazionale Al Fahdil (per saperne di più vedi articoli correlati), Ticinonews ha interpellato Silvia Gasparini, Responsabile della comunicazione dell’ente turistico luganese.

“Il fatto è assolutamente casuale in quanto Fabio Caselli, responsabile della Caselli Strategic Design di Mendrisio, incaricato da noi per realizzare il nuovo logo, era assolutamente all’oscuro della presenza della precedente creazione dell’artista iracheno”.

"D’altronde, in Svizzera, non è sicuramente la prima volta che un’associazione o un ente statale, come ad esempio le FFS, si basano sulla croce svizzera per la realizzazione dei propri loghi. Nella sua accurata ricerca, Fabio Caselli e la sua équipe non avevano trovato nessuna traccia del logo di Al Fahdil”, conclude Gasparini.

 

r.q.

Redazione | 1 mar 2018 14:48

Articoli suggeriti
Fabio Caselli, direttore dell'azienda che ha creato il simbolo dell'ente turistico luganese, fa doverose precisazioni
L'artista Al Fadhil avrebbe già presentato un logo pressoché identico: "Anche un cieco vedrebbe che è lo stesso"
È stato presentato il nuovo marchio territoriale "per far scoprire la destinazione in tutto il mondo". FOTO
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'