Accedi
Commenti 99

No Billag, gli iniziativisti boicottano la RSI

Il comitato favorevole non parteciperà più ai dibattiti organizzati dall'emittente per la sua "comprovata parzialità"

I rappresentanti del Comitato "No Billag Ticino" hanno deciso di non partecipare più ai dibattiti sull'iniziativa e di non più rilasciare dichiarazioni e interviste promossi dalla RSI e consorelle della SSR, prima e dopo il 4 marzo. Lo comunicano in una nota i co-presidenti del comitato Alain Bühler e Lorenzo Quadri.

La decisione è dovuta alla "comprovata parzialità" dell'emittente di Comano, che secondo gli iniziativisti avrebbe sostenuto "reiterati interventi volti, direttamente e indirettamente, a combattere la suddetta iniziativa popolare".

Visto che non sono più date le condizioni di "equidistanza e di imparzialità", il comitato boicotterà dunque futuri dibattiti sul tema. Sarà invece a disposizione "al dibattito e confronto democratico in tutte le altre sedi preposte all'informazioni, quali le radio e TV private, i giornali e i portali online".

Redazione | 28 feb 2018 11:33

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'