Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 9

Svelato il nuovo brand del Luganese

È stato presentato il nuovo marchio territoriale "per far scoprire la destinazione in tutto il mondo". FOTO

iIn tarda mattinata, l’Ente Turistico del Luganese ha finalmente svelato alla stampa il nuovo marchio territoriale per far scoprire la destinazione in tutto il mondo sotto una vesta completamente rinnovata. Nel suo branding sono riflessi tutte le sfaccettature di un territorio ricco di contrasti e luoghi da scoprire.

Il management dell’ETL, guidato dal presidente Bruno Lepori, ha presentato le caratteristiche del nuovo brand “MY OWN LUGANO REGION” e gli obiettivi strategici che interesseranno tutti gli attori
coinvolti nella promozione turistica della regione. “Siamo convinti di avere interpretato al meglio la nostra missione e di avere fornito al territorio strumenti utili alla promozione
del turismo” ha dichiarato Lepori che ha poi aggiunto: “attraversiamo un momento molto delicato dell’economia mondiale, è ora di dare un forte segnale di coesione tra gli operatori e le istituzioni e di lavorare tutti assieme al rilancio di un’unica destinazione turistica territoriale”.

La creazione della nuova brand identity si inserisce, infatti, in una più ampia strategia di sviluppo e posizionamento della regione del Luganese nel nuovo contesto di competizione tra destinazioni su scala globale. L’estraneità della regione al panorama delle destinazioni più affermate e dunque più frequentate a livello europeo, asseconda una crescente domanda di esplorazione di nuove realtà
in grado di conservare luoghi autentici, proprio perché estranei alla massificazione dell’esperienza turistica. Allo stesso modo, si osserva una ormai sempre più diffusa propensione a consumare numerose occasioni di viaggio di minore durata rispetto ai lunghi soggiorni, anche in relazione ai nuovi stili di vita e alla capacità di spesa dei nostri mercati di riferimento.

Continua Lepori, “la scelta di fondo è stata quella di capitalizzare appieno la reputazione e la notorietà raggiunta dalla regione del Luganese, creando uno strumento a disposizione di tutti i soggetti che nel nostro territorio ci vivono e lavorano, i quali per altro, saranno per primi i veri “ambassador” della destinazione”.

A detta di Lepori, la regione del Luganese rappresenta una combinazione di attrattive che descrivono determinate ambientazioni di interesse turistico di per sé non esclusive, in quanto caratterizzanti molte realtà territoriali (il mix di fascino del paesaggio, villaggi, architettura moderna, tradizioni culinarie, varietà degli scenari con montagne, vallate e laghi…). Un patrimonio che ben si presta a formule di fruizione per soggiorni brevi dal peso sempre più significativo nella progressiva crescita della nostra destinazione.

Fabio Caselli - creative director Caselli Strategic Design che si è occupato dell’ideazione del Brand, supervisionato dal direttore Alessandro Stella - ha approfittato dell’occasione per spiegare come da queste premesse si sia arrivati all’identificazione di un nuovo posizionamento, basato sull’andare oltre i luoghi comuni per lasciarsi sorprendere da un’offerta unica nel suo genere, cosi come all’ideazione del nuovo logo e blocco di marca. Sottolinea Caselli “MY OWN LUGANO REGION delinea i mille modi d’essere di un’unica realtà territoriale in cui ognuno è libero di scegliere quella a sé più affine. Non più una destinazione da guardare, ma un territorio da vivere a proprio modo”.

La regione del Luganese sarà promossa sia online sul sito ufficiale, sia su tutti gli stampati dell’ETL, secondo 12 canali tematici bene definiti e che verranno a loro volta riflessi in un nuovo linguaggio fotografico e simbolico. Un sistema grafico che vedrà 12 diverse caratterizzazioni della lettera “L” tramite un diverso carattere tipografico, in modo da rappresentare le diverse attrattività del territorio comunicando, allo stesso tempo, il concetto di personalizzazione ai futuri visitatori.

Conclude infine Stella, sottolineando come il logo e sito ufficiale siano di fatto gli elementi più evidenti, la punta dell’iceberg di un lavoro “intenso, incessante, appassionato che ha visto tutto il Team impegnato in questi ultimi mesi e che approfitto per ringraziare ancora oggi. Il progetto ha seguito fin dalla sua nascita una visione ben chiara: far diventare il nuovo brand, un’identità dentro la quale tutti gli operatori del territorio del Luganese potessero rispecchiarsi e identificarsi. Una missione ambiziosa, ma animata dalla volontà di creare finalmente un
brand territoriale e non più centralizzato solo ed esclusivamente sull‘Ente stesso”.

Il nuovo logo della regione del Luganese è già comparso da stamattina sul materiale informativo a disposizione nei centri di informazione turistica dell’ETL. A questi seguiranno a breve e medio termine, cartellonistica, segnaletica, urban branding, installazioni, il restyling degli uffici turistici e una linea di prodotti brandizzati “Lugano Region” che verranno commercializzati offline e online a supporto della visibilità del nuovo brand.

Ha aggiunto infine il Stella “il nuovo sito www.luganoregion.com andrà online proprio oggi e vi invitiamo a visitarlo direttamente, in quanto si propone in modo del tutto diverso rispetto a prima.” Soprattutto – hanno evidenziato il direttore e il presidente Lepori– “è costruito anch’esso guardando alla dimensione comprensoriale del nostro territorio e degli operatori turistici della regione.”

Un approccio innovativo quindi, ispirato dalla fiducia e dall’orgoglio di appartenere ad un sistema che gode di un’ottima reputazione e awarness fortemente caratterizzata da una forte pluralità di elementi, data anche dalla natura unica e molteplice del nostro territorio.

Redazione | 27 feb 2018 14:52

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'