Accedi
Commenti 16

Rimborsi, Noseda riapre l'inchiesta

In base a nuova documentazione, il PG ha riaperto il procedimento contro ignoti per abuso di autorità

Colpo di scena sul caso rimborsi dei Consiglieri di Stato. Dopo che il procedimento era stato chiuso con un non luogo a procedere, il procuratore generale John Noseda ha riaperto l'inchiesta in base a nuovi elementi ricevuti. Come ha riferito La Regione, il procedimento penale è stato riavviato contro ignoti per abuso di autorità. Interpellato dal quotidiano bellinzonese, Noseda ha preferito non rilasciare commenti. 

Il capitolo giudiziario quindi è tutt'altro che chiuso e l'inchiesta dovrà chiarire come mai i consiglieri di Stato hanno continuato a portato avanti una prassi (relativa a rimborsi spese privi di base legale, questione sollevata dal deputato MPS Matteo Pronzini), senza informare l'Ufficio presidenziale del Gran Consiglio, organo di sorveglianza.  

 

 

 

Redazione | 25 feb 2018 08:31

Articoli suggeriti
Il deputato MPS Matteo Pronzini commenta la lettera del Consiglio di Stato e attacca: "Sospendano i pagamenti"
Bertoli assicura che le questioni amministrative verranno sistemate. Il Governo scrive al GC: "La prassi resta"
Il Gran Consiglio non ricorrerà contro il decreto di abbandono. Il PPD ha proposto una Commissione d'inchiesta
L'Ufficio presidenziale invita a non ricorrere contro la decisione del pg John Noseda sul caso dei rimborsi dei consiglieri di Stato
Lo sostiene il PS, che si dice cauto sulla proposta targata MPS. Ma chiede comunque chiarezza
Matteo Pronzini proporrà Gran consiglio di decidere una pretesa di risarcimento dei "rimborsi illegali percepiti"
L'MPS rincara la dose sui rimborsi spese dei Consiglieri di Stato e del Cancelliere
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'