Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 71

"Il dibattito politico dovrebbe essere un confronto tra idee"

Il presidente del Comitato No Billag Ticino Alain Bühler è il bersaglio prediletto di commenti sopra le righe e minacce

“Bühler osa solo mostrare la tua faccia all'Estival Jazz la prossima estate che il tuo bagno notturno te lo garantisco fin da ora”. Che il dibattito sull’iniziativa No Bilag fosse particolarmente infiammato non lo scopriamo certo oggi. Soprattutto via social, dove è molto facile postare e condividere le proprie posizioni. Ma come spesso accade Facebook diventa il ricettacolo di commenti sopra le righe e di cattivo gusto. Tali commenti, va detto, vengono pubblicati indipendentemente dalle posizioni politiche o riguardo un determinato argomento.

Quello che abbiamo riportato è solo uno di una lunga serie di post indirizzati al presidente di No Billag Ticino Alain Bühler. Gli attacchi personali, spiega il consigliere comunale UDC a Ticinonews, sono iniziati appena No Billag è diventato un tema centrale. “Da ottobre sono esplosi gli attacchi personali, indirizzati anche ai miei familiari. Una vera e propria sfilza di commenti pesanti e minacce, e continuo a ricevere screenshot da parte dei miei amici”.

Gli autori? Semplici cittadini e qualche profilo fake. “Se ci aggiungiamo un portale diu sinistra che non lesina attacchi personali il quadro è completo – prosegue Bühler – Se si sfogano così, contenti loro…”. Molti dei post sono passabili di denuncia, ma ad oggi non ne sono state presentate: "Non so ancora se adirò alle vie legali. In fondo sono individui da compatire, di persona non avrebbero il coraggio di proferire simili insulti. Al momento soprassiedo e vado avanti, non sono certo atteggiamenti simili che mi portano via il diritto di esprimere le mie idee".

“Un dibattito politico dovrebbe essere un contrasto tra idee e non tra persone - conclude - Per molti, troppi (inclusi alcuni dipendenti RSI) la cosa è andata oltre. Addirittura su Facebook sta girando una mia fotografia con la scritta ‘il 4 marzo vota No Bühler. Questo non è più una votazione su una proposta di modifica costituzionale ma contro una persona”.

Redazione | 14 feb 2018 20:40

Articoli suggeriti
Non solo Simonetta Sommaruga: vitime degli 'haters' sono anche le parlamentari e alcuni Paesi esteri
Il Tages Anzeiger ha analizzato oltre 700'000 commenti online. La consigliera federale PS il bersaglio preferito
Da Marco Chiesa a Flavio Stroppini, gli insulti anonimi imperversano sui social: "L'opinione pubblica deve sapere"
Il GAS replica ad Alain Bühler: "Le lamentele sul coinvolgimento dei famigliari nella querelle politica hanno scarso fondamento"
Alain Bühler: "Ancora una volta si toccano i miei parenti con questi mezzi. Mia madre lavora con RSI ma ho idee diverse"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'