Accedi
Commenti 1

Chiesta una pista di Pumptrack mobile a Lugano

Il consigliere comunale Giovanni Albertini (PPD) ha inoltrato una mozione per proporne la realizzazione

Il consigliere comunale PPD Giovanni Albertini e i cofirmatari Michel Tricarico, Sara Beretta Piccoli, Anna Beltraminelli, Benedetta Bianchetti, Armando Boneff, Michele Malfanti, Lorenzo Beretta Piccoli, Angelo Petralli (PPD), Simona Buri, Carlo Zoppi (PS), Alessia Romano, Marco Bortolin (Lega) e Rupen Nacaroglu (PLR) hanno inoltrato una mozione con cui chiedono al Municipio di presentare un credito per l’acquisto di una pista pumptrack mobile, sussidiabile dal Fondo Sport-Toto.

"La pista di Pumptrack è molto apprezzata soprattutto dai giovanissimi. È caratterizzata da cunette, dossi e curve paraboliche da percorrere in bicicletta, pattini a rotelle, trottinette o skateboard - scrive Albertini - Oltre ad essere occasione di divertimento e aggregazione è pure uno strumento per favorire la mobilità sostenibile. Un utilizzo che può essere abbinato a delle giornate specifiche oppure a corsi di padronanza della bicicletta lungo il percorso casa-scuola".

"Mendrisio, Massagno e Bellinzona hanno già aderito e promosso, nel contesto di promozione della mobilità sostenibile, del movimento fisico e della sicurezza stradale questo progetto. Recentemente Bellinzona ha acquistato la pista di Pumptrack rendendola itinerante, mettendola a disposizione di volta in volta, laddove possibile, nelle piazze degli altri quartieri della nuova Città. Perché non estendere questo brillante progetto anche a Lugano? Pensiamo per esempio alla Valcolla, dove la pista di Pumptrack permetterebbe ai bambini di divertirsi in una zona d’incontro dove anche i genitori ne trarrebbero dei benefici".

Lugano deve cogliere l’occasione per cercare di riuscire a portare attrattività anche nei quartieri della Città, la pista di Pumptruck rappresenta una buona occasione per poterlo fare.

Secondo Albertini e cofirmatari, infine, c'è la possibilità di richiedere il sussidio Fondo Sport-Toto ("importante che sia richiesto prima dell’acquisto ufficiale").

Redazione | 9 feb 2018 19:19

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'