Accedi
Commenti 36

Cassis lascia a piedi Leuthard: maretta a Palazzo?

Il consigliere federale sarebbe ripartito dal Ticino in aereo in anticipo. Stando alla Weltwoche la collega è "furiosa"

Come noto, giovedì scorso i consiglieri federali Doris Leuthard e Ignazio Cassis si trovavano in Ticino, più precisamente a Lugano. La prima per un dibattito sull’iniziativa No Billag, Cassis per parlare dei suoi primi 100 - pardom, 92 - giorni a capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Stando a quanto riferito dalla Weltwoche, per recarsi sulla rive del Ceresio la consigliera federale argoviese aveva prenotato il jet di Palazzo federale, con il collega che le ha ‘chiesto un passaggio’. Una sorta di ‘jet-sharing’, insomma.

Peccato che il settimanale diretto da Roger Köppel abbia portato alla luce un episodio di maretta tra i due consiglieri federali. Cassis, infatti, ha terminato anzitempo la sua presentazione all’USI, con tanto di figure geometriche colorate a simboleggiare le intese con l'UE che garantiscono l’accesso ai mercati e l’accordo quadro istituzionale con Bruxelles. Pertanto il ticinese è potuto arrivare in aeroporto già alle 18.00, tre ore prima della partenza prevista in base agli impegni di Doris Leuthard. Il capo del DFAE ha quindi chiesto ai piloti di decollare in anticipo per riportarlo a Berna. L’aereo, visto il tempo di volo di soli 30 minuti, avrebbe in seguito potuto far ritorno a Lugano in tempo per prelevare la consigliera federale argoviese.

A questo punto le versioni della Weltwoche e del DFAE divergono. Secondo il settimanale la consigliera federale si sarebbe infuriata e non poco con il collega; a causa delle condizioni meteo, infatti, non era sicuro che il jet potesse tornare a Lugano la sera stessa. Fortunatamente il ‘grounding’ della consigliera federale, che in caso contrario sarebbe rimasta in Ticino fino al giorno seguente, non c’è stato.

E Doris Leuthard? Si è davvero infuriata con il collega ticinese? Il suo portavoce è stato abbastanza criptico: “Stando al Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni, quanto riportato nell’articolo è corretto”. Il DATEC non ha rilasciato ulteriori informazioni in merito.

Redazione | 9 feb 2018 12:00

Articoli suggeriti
Due voli distinti per Cassis e Leuthard, ma nessuna spesa eccessiva: "Altrimenti il jet deve volare vuoto..."
Il consigliere federale ticinese traccia un primo bilancio dei suoi tre mesi a capo del DFAE. "Prioritario l'accordo con l'UE"
La ministra ha risposto alle domande di Ticinonews prima del dibattito sulla No Billag. GUARDA IL VIDEO
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'