Accedi
Sfoglia la galleryGuarda il videoCommenti 33

Chiude la boutique Simbolo di Lugano

Un'altra storica attività commerciale chiuderà i battenti dopo 30 anni. "Non c'è più spazio per i negozi piccoli come il mio". VIDEO

Nel 2016 era toccato all’Ottico Michel alla gioielleria Jolly Gallery One, a Bata, Oilily e alla Gioielleria Anghinoni. Pochi giorni fa era stata la volta della Drogheria Belotti. A febbraio, un’altra storica attività commerciale luganese chiuderà definitivamente i battenti dopo 30 anni di attività.

Parliamo della Boutique Simbolo in Via Bossi, gestita per tre decadi da Fausto Testoni.

I motivi della chiusura, ha spiegato un amareggiato Testoni a Ticinonews.ch, non sono certo una novità nel panorama luganese (e non solo): gli alti prezzi degli affitti e un giro d’affari sempre più in calo a causa della concorrenza della vicina Italia, degli outlet e di internet (“che spesso si traduce in vendita per corrispondenza di merce fabbricata non si sa dove ma a prezzi stracciati"). "Non c'è più spazio per i piccoli negozi come il mio, non riusciamo più a essere concorrenziali", ci spiega.

Già un anno fa Testoni aveva meditato se abbassare o meno le serrande. “Se continua così è la sola soluzione possibile - aveva affermato - È cambiato tutto: dal potere d’acquisto delle persone alla concorrenza sleale, dai saldi non programmati a una crescita esponenziale dei negozi di saldi 365 giorni l'anno”.

“Ho praticamente perso tutta la clientela media - ammette – La chiusura dei piccoli commerci purtroppo passa inosservata, ma quando chiuderà la grande distribuzione forse ci si interrogherà sui motivi”.

Sta di fatto che, mentre si sta ancora discutendo di aperture straordinarie e piano viario (“non è per nulla attrattivo nei confronti del turista che vuole andare a fare la spesa in centro”, così ancora Testoni), poco più di 365 giorni dopo un primo grido d’allarme Testoni ha dovuto arrendersi.

“L’attività rimarrà aperta fino a fine febbraio, a meno che qualcuno non voglia rilevarla prima”, conclude Testoni.

Guarda la videointervista allegata

 

nic

Redazione | 31 gen 2018 11:54

Articoli suggeriti
Un altro storico negozio della Città chiuderà i battenti a fine anno. Aveva aperto nel lontano 1928
Dalla fine di settembre anche Bally ha lasciato, ma all’orizzonte sembra delinearsi un nuovo trend: meno lusso più larghi consumi
In seguito alla riorganizzazione, l'azienda prevede la soppressione di 30 posti di lavoro in tutta la Svizzera
Anche Bally sarebbe pronta a lasciare la via dello shopping di Lugano. Chiusura prevista entro fine settembre
Stavolta la decisione è definitiva, dopo 23 anni di attività. "Non c'è stato ricambio generazionale"
In centro molti esercizi stanno chiudendo. Il gerente di Boutique Simbolo ammette: "Ci sto pensando, poco dialogo con la città"
Visto l'affitto troppo elevato, lo storico negozio luganese lascia via Nassa dopo 43 anni di attività
La chiusura della gioielleria Jolly Gallery One fa reagire Galeazzi: "Città poco attrattiva, bisogna svegliarsi!"
In Ticino chiuderanno le filiali di Locarno, Lugano, Grancia e Morbio Inferiore
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'