Accedi
Commenti 7

"Mendrisio, cittadini beffati dal trasporto pubblico"

Poloni: "Mancanza di P&R, continui ritardi e rincari dei biglietti Il servizio pubblico deve cambiare"

Riceviamo e pubblichiamo la seguente interrogazione al Municipio di Mendrisio da parte dei consiglieri comunali Giovanni Poloni e Tiziano Calderari (Plr).

La Città di Mendrisio ha investito diversi milioni del trasporto pubblico, in particolare con l’edificazione della nuova stazione ferroviaria di San Martino. Numerose sono state le iniziative a favore della promozione del mezzo pubblico sovvenzionate tramite l’erario comunale.

Tuttavia i nostri concittadini che hanno scelto di contribuire a ridurre il traffico e a migliorare le condizioni ambientali del territorio si ritrovano beffati da un servizio che, al momento, non può definirsi efficiente.

Nel merito si segnalano al Municipio le seguenti problematiche:

1. Mancanza di posteggi park and rail per i residenti della Città. Correva l’anno 2014, inaugurazione della stazione San Martino, quando si annunciava che a breve sarebbe stato edificato un autosilo con park and rail. La situazione in 4 anni in tema di posteggi d’interscambio è notevolmente peggiorata.

2. Puntualità sempre più carente dei TILO (ritardo medio di 7/10 min per una tratta di ca. 15 min e inaccettabile)

3. Perdita di coincidenze con i bus regionali a causa dei ritardi (con amplificazione del ritardo accumulato per gli utenti con tutte le conseguenze del caso).

4. Soppressione di corse (non solo dopo l’introduzione della nuova tratta Varese – Mendrisio).

5. Pericoloso sovraffollamento delle carrozze che impediscono ad un disabile o ad una carrozzina di salire a bordo. Più volte i TILO viaggiavano a composizione corta all’ora di punta. Chi resta in piedi in prima classe per mancanza di alternative viene pure multato. Come si pensa di assorbire migliaia di nuovi potenziali utenti provenienti dalla Lombardia?

6. Rincaro costante dei biglietti e abbonamenti. Un rimborso di min. CHF 100.00 sugli abbonamenti annuali arcobaleno da parte della FFS e TILO sarebbe doveroso fino a completa risoluzione dei disagi e ritardi.

Sebbene il marketing abbia spinto molto sull’incremento della qualità del servizio, a queste condizioni risulta difficile affermare che il mezzo pubblico sia concorrenziale per comodità e qualità al mezzo privato. I ritardi e soppressioni di corse non sono sporadiche, specie nelle ore di punta.

Il Gruppo PLR sostiene e sosterrà le iniziative e i finanziamenti destinati a potenziare il servizio di trasporto pubblico e con il presente atto mira a tutelare i concittadini della città di Mendrisio che utilizzano quotidianamente il mezzo pubblico, salvaguardando l’ambiente e il territorio e a stimolare la Direzione delle FFS e TILO nel risolvere celermente i problemi emersi negli ultimi anni.

Pertanto chiediamo al Lodevole Municipio, nel limite delle sue competenze, di intervenire e prendere posizione (segnalando con una missiva ufficiale indirizzata alle FFS e alla Direzione Tilo una sintesi delle problematiche emerse) in merito ai punti da 1 a 6.

 

Redazione | 12 gen 2018 14:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'