Accedi
Commenti 16

Indagati due psicologi del Locarnese

La coppia, marito e moglie, è sospettata di aver fatturato indebitamente prestazioni alle casse malati

Due psicologi attivi nel Locarnese - 77 anni lui, 79 anni lei - sono finiti sotto inchiesta perché sospettati di aver fatturato indebitamente prestazioni alle casse malati. Il maltolto, riferisce la RSI, potrebbe ammontare a diverse centinaia di migliaia di franchi. 

Le indagini sono partite negli scorsi giorni dopo una segnalazione di un'assicurazione malattia. La Procura ha perquisito lo studio della coppia, marito e moglie, e ha disposto il blocco dei loro beni. 

Le accuse nei loro confronti sono di ripetuta truffa, ripetuta falsità in documenti e ripetuta violazione della Legge federale sull'assicurazione contro le malattie. 

Difesi dall'avvocato Andrea Giudici, i due negano con fermezza ogni addebito. 

 

 

 

 

 

 

Redazione | 3 gen 2018 18:16

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'