Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 35

'Bellinzona come Napoli?'

In via Motta imperversa il pattume e Marco Ottini chiede al Municipio di intervenire: "È mancanza di rispetto"

Dopo la polemica sullo sgombero neve, a far discutere a Bellinzona è ora il fenomeno dei maleducati che abbandonano i rifiuti in modo selvaggio all'esterno dei container.

A farsi portavoce dell'indignazione popolare è il consigliere comunale UDC Marco Ottini, che nel giorno di Natale ha presentato un'interpellanza al Municipio, con tanto di eloquenti fotografie.

"In via G. Motta, quartiere di Bellinzona, all’altezza del passaggio pedonale utilizzato dalla maggior parte degli scolari che frequentano l’istituto Scuole Nord, ci si trova confrontati, quasi abitualmente, con una situazione legata alla raccolta dei rifiuti che ha dir poco può essere definita da paese non civilizzato; e questo soprattutto in occasione delle festività natalizie" scrive Ottini nella sua interpellanza. "Faccio presente che tale situazione è da imputare in primo luogo ai cittadini che mancano di rispetto alla loro Città in quanto i preposti contenitori non erano pieni e che non viene utilizzato il sacco ufficiale."

Ottini allega quindi della documentazione fotografica, scattata tra il 22 e il 25 dicembre, che convalida la sua esternazione (vedi gallery).

Il consigliere comunale scrive inoltre di aver segnalato la situazione alla Polizia comunale "con l’invito a voler intervenire contattando il portinaio dello stabile in questione per un intervento di ripristino del sedime."

"Purtroppo la situazione non solo non è stata risanata ma addirittura è peggiorata" afferma. "Se questo è il modo di sentirsi cittadini della nostra Città…"

Ottini pone quindi due domande:

"Il Municipio può intervenire affinché queste situazioni non si abbiano più a ripetersi?"

"Che sanzioni possono essere intraprese nei confronti di quei cittadini che manifestano un totale disinteresse in questo ambito?"

Redazione | 27 dic 2017 12:20

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'